Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Influenza senza febbre: quali sono i sintomi e cosa prendere

Influenza senza febbre: quali sono i sintomi e cosa prendere

Come va trattata l'influenza senza febbre? Ecco tutti i consigli utili per tornare in forma

29/12/2020 14:56:00 | Volafarma

Brividi, mal di testa e raffreddore? Ecco cosa prendere in caso di influenza senza febbre

A chi non è mai capitato di sentirsi a pezzi senza veder salire la temperatura del termometro? Durante i mesi invernali sono in agguato molte forme di origine virale e non di rado è possibile avere a che fare con l’influenza senza febbre

Il virus influenzale, come purtroppo abbiamo imparato molto bene negli ultimi mesi, muta continuamente, dando origine a una malattia che presenta sì, caratteristiche ricorrenti, ma anche una sintomatologia leggermente diversa o più sfumata. 

Ma come comportarsi? E in caso di influenza senza febbre cosa prendere


Influenza stagionale: i sintomi tipici

Quando si ha a che fare con una malattia da raffreddamento, molto semplicemente la di definisce influenza attraverso una diagnosi clinica, basata cioè sull’osservazione dei sintomi, che solitamente si presentano contemporaneamente:

- Febbre, anche molto alta. 

- Almeno un sintomo sistemico (dolori muscolari, stanchezza, mal di testa)

- Almeno un sintomo respiratorio (mal di gola, tosse, raffreddore).


E se la febbre non compare?

Anche se la febbre, associata a dolori ossei e sintomi respiratori, è uno dei campanelli d’allarme dell’influenza, esistono forme virali non associate ad un innalzamento della temperatura corporea

In questo caso si parla di influenza senza febbre, ma è più corretto definirla come uno dei virus parainfluenzali (molto diffusi anche in primavera e in autunno) che presentano sintomi simili.


Influenza senza febbre: quali sono i sintomi?

Abbiamo visto quali sono i tipici sintomi dell’influenza stagionale,  ma in quella che definiamo parainfluenza, possono accentuarsi altri fastidi, come ad esempio:

- Senso di debolezza e spossatezza.

- Dolori muscolari e articolari.

- Mal di testa.

- Brividi di freddo.

- Mal di gola, raffreddore e/o tosse. 


Ecco cosa prendere (e fare) per l’influenza senza febbre

Tutti conosciamo molto bene i farmaci antipiretici, quelli che ovvero contribuiscono ad abbassare la temperatura corporea, e che sono consigliati quando supera i 38°C. 

Questi, solitamente a base di paracetamolo o ibuprofene, sono utili anche nel trattare la sintomatologia della parainfluenza (sempre sotto consiglio del medico), ma parallelamente, o in alternativa, è consigliabile seguire alcuni consigli: 

- Riposare molto e al caldo.

- Aumentare la quantità di liquidi, quindi bere molta acqua, ma anche succhi di frutta, come spremute di arance; gli alimenti che contengono vitamina C sono, infatti, utili ad accelerare la ripresa dall’infezione e la risoluzione dei sintomi. 

- Seguire una dieta leggera ma nutriente, a base di piatti caldi. 

- Reintegrare magnesio e potassio ad esempio attraverso l’assunzione di un integratore di magnesio supremo, un minerale fondamentale per il funzionamento dei muscoli e dei nervi. 

- In caso di raffreddamento e naso chiuso, classici sintomi dell’influenza senza febbre, è utile fare dei lavaggi nasali e utilizzare spray nasali come Isomar, una soluzione Ipertonica con acqua di mare perfetta per liberarsi delle secrezioni in eccesso. 

Per avere maggiori informazioni contatta i farmacisti di Volafarma e acquista i prodotti sul nostro shop online.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...