Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

 

Sintomi dell'influenza stagionale: si possono distinguere dal Covid-19?

Sintomi dell'influenza stagionale: si possono distinguere dal Covid-19?

Sintomi dell’influenza stagionale o Covid-19? Ecco come avere le idee più chiare

23/10/2020 11:47:00 | Volafarma

Come gli esperti ci aiutano a distinguere i sintomi dell’influenza stagionale da quelli del Covid-19


Sarà il vero rebus di questo inverno: distinguere il Covid-19 dall’influenza stagionale. Difficile? Sì, forse spesso impossibile. Soprattutto con l’inizio dell’anno scolastico poi, si assiste all’insorgere di raffreddori e malesseri vari nei bambini, considerati del tutto normali negli anni scorsi, ma che oggi destano non poca preoccupazione e disagi.

Ma è possibile fare più chiarezza? Andiamo ad analizzare, in primis, i sintomi dell’influenza stagionale e poi quelli del Covid-19.


Influenza stagionale: quali sono i sintomi?


Capire se si ha a che fare con una “classica” influenza o con il Covid-19 non è affatto semplice. Come spiega il virologo dell’università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco, i due virus sono diversi, ma i sintomi molto simili.

L’influenza stagionale presenta sempre le medesime caratteristiche:

- Febbre oltre i 38 gradi.
- Almeno un sintomo sistemico (dolori muscolari/articolari).
- Almeno un sintomo respiratorio (tosse, naso che cola, congestione/secrezione nasale, mal di gola).

Proprio nei primi giorni di ottobre, nel laboratorio della Professoressa Adriana Calderaro dell’Università degli Studi di Parma, è stato identificato il primo caso di influenza stagionale: un bambino di 9 mesi affetto dal virus influenzale, noto ormai da quattro anni, al quale il nostro organismo è pronto e che, con il vaccino possiamo contrastare.


E quelli del Covid-19 invece?


Dal punto di vista clinico, spiegano gli esperti, l’esordio della malattia è molto simile. I sintomi dell’influenza stagionale, infatti, possono essere confusi con quelli del Covid-19, perché anche questo virus si presenta con febbre alta e una sintomatologia a carico dell’apparato respiratorio, che inizia con:

- Bruciore in gola.
- Tosse.
- Aumento delle secrezioni nasali.
Inoltre, tra i sintomi tipici del Covid-19 ci sono:

- Perdita o diminuzione dell’olfatto.
- Perdita o alterazione del gusto 
I sintomi gravi del Covid-19, che destano meno dubbi, sono invece:

- Difficoltà respiratoria o fiato corto.
- Oppressione o dolore al petto
- Perdita della facoltà di parola o di movimento.

Come distinguere i due virus?


La sintomatologia è quindi molto simile, soprattutto quando non è grave. I medici, però, ci dicono che possiamo notare delle differenze:

- Nell’infezione da Coronavirus, i sintomi come dolori muscolari/articolari e cefalea sono riportati raramente, mentre sono suggestivi del virus influenzale (anche quando la febbre non è ancora manifesta).
- Le alterazioni dei sensi gusti e olfatto non sono tipiche dell’influenza stagionale, ma del Covid-19 invece sì, e questo aiuta molto nella diagnosi.

Chiaramente, se i dolori muscolari/articolari non sono particolarmente accentuati e se c’è un’ostruzione nasale importante che altera gusto e olfatti, diventa più difficile distinguere le due malattie.

Attenzione poi ai bambini: Pregliasco rassicura che, se si assiste ad un unico sintomo respiratorio, verosimilmente siamo di fronte ad un malanno di stagione;  invece,  se ne presenta più di uno contemporaneamente, è bene fare ulteriori accertamenti.

In ogni caso, è il medico o pediatra che, qualora ravvisi un sospetto, deve intervenire e prescrivere il tampone naso faringeo, l’unico strumento che può fare una diagnosi differenziale sicura.

Distinguere i sintomi dell’influenza stagionale da quelli del Covid-19 può essere complicato e diventa, quindi, sempre più importante assumere degli atteggiamenti responsabili: indossa la mascherina chirurgica quando è necessario e lava spesso le mani con acqua e sapone o una soluzione igienizzante, come Amuchina Gel, che puoi trovare sullo shop online di Volafarma.