Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

 

Come prevenire la diarrea del viaggiatore e godersi la vacanza

Come prevenire la diarrea del viaggiatore e godersi la vacanza

Nessuno sogna di avere la diarrea del viaggiatore durante una vacanza all'estero. Ecco come evitare questo inconveniente piuttosto comune.

10/06/2022 11:14:00 | Volafarma

Cos’è e come si può prevenire la diarrea del viaggiatore?

Quanto può essere piacevole riportare a casa preziosi souvenir e foto di momenti indimenticabili trascorsi in luoghi paradisiaci? Tuttavia, per avere un bel ricordo della tua vacanza, l'ideale sarebbe evitare disagi e contrattempi. Potrebbe quindi esserti utile sapere come prevenire la diarrea del viaggiatore, tra le malattie più comuni che possono capitare quando si va in vaggio.


La diarrea del viaggiatore può essere particolarmente fastidiosa, ma raramente è molto grave. È infatti un disturbo temporaneo che nella maggior parte dei casi è causato da batteri, ma può essere anche dovuto all’infezione da un virus o parassita.

 

La prevenzione si basa sul rispetto di semplici norme igieniche e alimentari atte a ridurre l'insorgenza e la diffusione dell'infezione. L’acqua è il veicolo principale della diarrea del viaggiatore, ma non l’unico. Impariamo a conoscere questa malattia per prevenirla al meglio.

10 consigli per prevenire la diarrea del viaggiatore

I batteri responsabili della diarrea del viaggiatore possono essere facilmente trasmessi attraverso acqua o cibo contaminati. Più raramente, la trasmissione può avvenire attraverso il contatto da persona a persona.

Ecco alcuni suggerimenti utili per evitare la contaminazione:

 

  1. Non bere mai l'acqua del rubinetto, al contrario, bere solo acqua in bottiglia o purificata;
  2. Assicurarsi che i cubetti di ghiaccio presenti nelle bevande non provengano da acqua del rubinetto;
  3. Non consumare nulla che non sia stato bollito, cotto o sbucciato;
  4. Sbucciare qualsiasi tipo di frutto;
  5. Non consumare prodotti a base di latte non pastorizzato;
  6. Prestare attenzione al cibo fresco lasciato a temperatura ambiente per troppo tempo: guacamole, insalata di frutta o pollo, cibo da buffet o chioschi di strada, ecc.;
  7. Astenersi dal mangiare cibi poco cotti (ad esempio, carne, frutti di mare, uova, ecc.).
  8. Lavarsi accuratamente le mani prima di bere o mangiare e dopo essere andati in bagno;
  9. Non toccare mai un animale selvatico o randagio;
  10. Evitare il contatto ravvicinato con una persona infetta.

Come riconoscere la diarrea del viaggiatore dai primi sintomi

Come riconoscere questa spiacevole malattia? La diarrea del viaggiatore è caratterizzata principalmente dall'evacuazione di feci molli o acquose, ma può essere accompagnata da ulteriori sintomi, quali:

- febbre;
- nausea e vomito;
- perdita di appetito;
- crampi addominali;
- gonfiore e flatulenza;
- emergenze fecali;
- sensazione di malessere generale;
-muco o sangue nelle feci.

 

I sintomi possono comparire in qualsiasi momento durante il viaggio e fino a 7-10 giorni dopo il ritorno. Senza trattamento, di solito durano tra 1 e 5 giorni, ma possono superare la settimana se non vengono affrontati in maniera tempestiva.

Che fare per trattare efficacemente la diarrea del viaggiatore?

Uno degli aspetti importanti del trattamento di questa fastidiosa patologia è la prevenzione della disidratazione. La perdita di liquidi ed elettroliti causata dalla diarrea del viaggiatore può avere gravi conseguenze sulla salute. È quindi importante bere molta acqua per evitare questo problema.

 

In alcuni casi, si prenderà in considerazione l'assunzione di soluzioni di reidratazione, che possono essere in polvere o liquide. Entrambe hanno il vantaggio di essere pratiche e leggere da trasportare in valigia. Se preferisci un prodotto da diluire in acqua, puoi scegliere un integratore di sali minerali, utile per reintegrare le perdite saline in caso di diarrea. In alternativa, esistono soluzioni reidratanti liquide monodose, che possono essere utilizzate sul momento senza il bisogno di acqua. Questi prodotti possono essere considerati "essenziali" da includere nel kit sanitario quando si viaggia in un'area a rischio.

 

Prima di assumere qualsiasi tipo di integratore o medicinale, ti raccomandiamo comunque di richiedere la consulenza specialistica di un farmacista, che sappia fornirti le giuste raccomandazioni a seconda dei sintomi mostrati e della loro gravità. Se vuoi prevenire la diarrea del viaggiatore o conoscere il modo migliore per trattarla, contattaci e ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno.

 

 

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...