Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Uretrite

Uretrite

Infiammazione acuta o cronica dell'uretra, il condotto che porta l'urina dalla vescica verso l'esterno. Scopri i sintomi dell'uretrite

03/11/2022 13:31:00 | Volafarma

Che cos’è l’uretrite 


L’
uretrite è un’infiammazione acuta o cronica dell’uretra, il piccolo condotto che convoglia l’urina dalla vescica verso l’esterno. Nella maggior parte, dei casi si tratta di un’infiammazione o un’irritazione causata da microrganismi come virus, batteri e funghi. Tuttavia, esistono anche altri fattori scatenanti. In gergo medico, si parla di uretrite non gonococcica, per indicare tutte le infezioni che portano a questa condizione, ma che sono sostenute da altri patogeni e non dalla gonorrea, una specifica infezione venerea. Può colpire sia il genere maschile che quello femminile, con manifestazioni diverse ma, in linea generale, è caratterizzata da dolore e bruciore uretrale, i quali diventano più intensi durante la minzione.


Sintomi: come si manifesta l’uretrite 

L’uretrite nella donna risulta quasi sempre asintomatica, provocando un’estensione dell’infiammazione anche ad altri tratti del sistema genitale, con complicazioni serie. Il tempo di incubazione è variabile, da qualche settimana fino a qualche mese e le differenze di genere derivano dalla diversità anatomica di questo condotto. Nell’uomo è molto più lungo (15-20 cm) rispetto alla donna (4-5 cm) e, in più, è predisposto anche al passaggio dello sperma. Quando si parla dei sintomi dell’uretrite, bisogna fare una piccola distinzione tra genere maschile e femminile. 

L’uretrite nell’uomo provoca:

- Bruciore durante la minzione
- Dolore
- Prurito all’interno del pene
- Perdite di pus dal pene 
- Dolore e gonfiore allo scroto


Nelle donne invece:

- Dolore durante la minzione
- Perdite vaginali anomale
- Infiammazione del collo dell’utero
- Dolore durante i rapporti sessuali
- Perdite di sangue 


La
cervicite nella donna (infiammazione del collo dell’utero) indica l’avanzamento di questa infezione ad altri distretti del tratto genitale, così come il dolore e il gonfiore allo scroto dell’uomo.


Uretrite: cause

Sebbene non sia sempre possibile individuare la causa esatta di questa infiammazione, in molti pazienti questa dipende da infezioni a trasmissione sessuale sostenute dalla clamidia o da gonorrea. In altri casi, l’uretrite può essere provocata da traumi meccanici, come l’intensa masturbazione o l’inserimento di cateteri, o può essere iatrogena, ovvero conseguente all’utilizzo di alcuni farmaci. 

Tra le cause di uretrite possiamo citare:

- Malattie a trasmissione sessuale
- Infezioni virali, micotiche, batteriche
- Traumi
- Herpes genitale
- Contatto con sostanze chimiche
- Prostatite 


Anche l’utilizzo di saponi intimi aggressivi o il lavaggio di mutande e altri capi d’abbigliamento a diretto contatto con i genitali con detergenti aggressivi possono provocare un’irritazione e favorire la comparsa di infiammazioni dell’uretra.


Uretrite: rimedi 

La cura per l’uretrite varia in base all’agente patogeno che causa la sua insorgenza. Ad esempio, gli antibiotici risolvono brillantemente le uretriti causate da batteri. Inoltre, è bene informare anche i partner sessuali di questa condizione in modo che possano sottoporsi ad esami e a un’eventuale terapia.

Dal punto di vista farmacologico, vengono impiegati farmaci analgesici come le compresse di Brufen per alleviare il dolore o le compresse di Paracetamolo in caso di febbre. L’igiene intima è molto importante ed è consigliato l’utilizzo di un detergente intimo delicato con potere antibatterico e antimicotico, come il sapone intimo Sapigen K. Tra i rimedi naturali per l’uretrite è possibile impiegare integratori di Uva ursina per il benessere delle vie urinarie e impacchi con l’olio essenziale Tea Tree, dal forte potere antisettico e antinfiammatorio.


Consigli per l’uretrite

La prevenzione per l’uretrite comprende tutte le misure utili a contrastare lo sviluppo di malattie a trasmissione sessuale. Per cui, i rapporti sessuali, specialmente quelli occasionali, devono sempre prevedere l’utilizzo di preservativi, maschili o femminili. Inoltre, una buona igiene intima, con detergenti delicati e a PH fisiologico, riducono il rischio di proliferazione batterica nella zona genitale.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...