Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Tunnel carpale

Tunnel carpale

Dolore, formicoli e intorpidimento possono essere i sintomi del tunnel carpale. Una neuropatia periferica causata da schiacciamento del nervo mediano

29/04/2022 16:25:00 | Volafarma

Che cos’è il tunnel carpale 


Il tunnel carpale è un canale del poso in cui passano il nervo mediano e i 9 tendini delle dita che vanno dall’avambraccio sino alla mano. L’aumento di pressione sul nervo o il suo schiacciamento sono alla base della sindrome del tunnel carpale, una neuropatia periferica che può manifestarsi con formicolio, intorpidimento e dolore alla mano e al braccio. La sindrome del tunnel carpale può colpire chiunque, tuttavia l’incidenza maggiore compare in età medio-avanzata (45-60 anni) e colpisce più spesso le donne. È la più diffusa sindrome da compressione nervosa e deriva da una combinazione di più fattori. 


Sintomi: come si manifesta il tunnel carpale


La sindrome del tunnel carpale si manifesta, generalmente, in modo graduale e tende a peggiorare nel tempo, soprattutto in alcune circostanze come: durante la notte e durante le attività che comportano il piegamento ripetuto e continuativo del polso. Le dita interessante da questi sintomi sono pollice, indice, medio e parte dell’anulare poiché sono le dita innervate dal nervo mediano. Non c’è una differenza tra i sintomi della mano destra e i sintomi della mano sinistra, ma la sindrome del tunnel carpale si manifesta allo stesso modo, con una maggiore incidenza sulla mano dominante. Tra i sintomi del tunnel carpale troviamo:


- Dolore e bruciore 
- Formicolio
- Intorpidimento 
- Difficoltà a piegare il pollice 
- Senso di debolezza alle mani 
- Riduzione della sensibilità alle dita
- Difficoltà a impugnare oggetti 

Nelle fasi iniziali questi sintomi possono essere alleviati con banali accorgimenti come un tutore o il riposo del polso. Tuttavia, se la condizione persiste questa può danneggiare il nervo stesso e peggiorare i disturbi. 


Tunnel carpale: cause 


Il tunnel carpale è provocato da una compressione o uno schiacciamento del nervo mediano che transita attraverso il polso. Questa compressione può derivare da diverse cause che, molto spesso, cooperano in sinergia per portare all’insorgenza della sindrome. Anzitutto, una predisposizione anatomica alla patologia aumenta il rischio della comparsa. Un tunnel carpale troppo stretto o un ispessimento della guania che ricopre i tendini possono ridurre lo spazio del canale anatomico portando alla compressione. I traumi e le fratture sono fattori di rischio, cosi come alcune patologie, tra cui il diabete, l’artrite reumatoide e le malattie della tiroide. Tra le cause di tunnel carpale più comuni possiamo elencare:

- Predisposizione anatomica 
- Sesso 
- Familiarità 
- Patologie 
- Traumi e fratture 
- Obesità 
- Gravidanza 

La ritenzione idrica che accompagna spesso il periodo di gestazione può aumentare la pressione all’interno del tunnel carpale, provocando irritazione del nervo, ma condizione generalmente scompare alla fine della gravidanza stessa. 


Tunnel carpale: rimedi


I rimedi per il tunnel carpale variano a seconda della gravità e della durata dei sintomi. Quando le manifestazioni cliniche sono moderate si predilige l’approccio conservativo che consiste nel ridurre, quando possibile, le attività che implicano piegamenti o impugnature stette da parte del polso. Indossare un tutore al polso, specialmente nelle ore notturne , è utile per stabilizzare il condotto ed evitare che il nervo subisca una pressione. È  consigliata, inoltre, l’assunzione di farmaci antinfiammatori come Brufen per ridurre l’infiammazione e il dolore. Se l’applicazione del tutore e degli antinfiammatori non dovesse avere effetti benefici, il medico potrebbe prescrive anche un’iniezione di cortisone direttamente nel polso per ridurre il gonfiore. Alcuni integratori, come le compresse Neurolipsono utili coadiuvanti nella terapia per i loro effetti antinfiammatori.

Quando l’entità della
sindrome del tunnel carpale è grave, però, si deve ricorrere necessariamente alla terapia chirurgica per liberare il nervo mediano dalla compressione.


Consigli per il tunnel carpale 


Quando insorge il tunnel carpale ci sono alcuni consigli da seguire che possono aiutare a ridurre il dolore e a migliorare la condizione. Il poso va tenuto a riposo, ad esempio, evitando quelle attività che provocano dolore e l’applicazione di ghiaccio sulla zona interessata ha un importante effetto antinfiammatorio che riduce il dolore. Gli esercizi di stretching e la fisioterapia, poi, migliorano la mobilità del polso e attenuano la tensione a carico dei tendini che attraversano il tunnel carpale. Infatti, se si svolgono attività lavorative che includono movimenti ripetuti del polso, come scrivere al computer, è buona norma predisporre la postazione lavorativa in modo da evitare posizioni scomode e stressanti. 

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...