Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Tiroide pigra: sintomi comuni e rimedi efficaci

Tiroide pigra: sintomi comuni e rimedi efficaci

La tiroide è responsabile di molte funzioni vitali del nostro organismo. Ecco allora cosa fare quando si soffre di tiroide pigra, i sintomi e i rimedi migliori per trattarla.

22/06/2021 13:04:00 | Volafarma

SOS tiroide pigra: i sintomi a cui bisogna prestare attenzione

Cosa significa soffrire di tiroide pigra? Quando si parla di questo disturbo ci si riferisce in realtà all’ipotiroidismo. La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla che si trova nella gola. Per funzionare, la tiroide ha bisogno di un ormone chiamato TSH prodotto dall’ipofisi. Grazie al TSH, la tiroide regola molte funzioni del nostro organismo come il battito cardiaco, il metabolismo, la temperatura e il peso corporeo. Quando il nostro organismo non produce abbastanza TSH si parla quindi di tiroide pigra. I sintomi però non sono sempre riconducibili all’ipotiroidismo, perché si tratta di malesseri generali che il medico potrebbe non attribuire subito a questo disturbo. Vediamo quali sono.

 

Quali sono i sintomi dell’ipotiroidismo?

Solo dopo aver eseguito degli esami del sangue si potrà vedere la quantità di TSH presente nell’organismo e capire lo stato effettivo della tiroide. I sintomi a cui bisogna fare attenzione sono:

- pelle secca
- ritenzione idrica
- aumento di peso
- capelli secchi
- difficoltà a perdere peso
- stipsi
- dolori muscolari
- depressione
- sensazione di freddo soprattutto appena svegli
- stanchezza

Una volta individuati i sintomi e avuta la certezza che si soffre di tiroide pigra, vediamo come si può curare questo disturbo.

 

Come si cura una tiroide pigra?

Le cure per l’ipotiroidismo dipendono dalla sua gravità. In alcuni casi potrebbe bastare cambiare alcune abitudini o assumere degli integratori mentre nelle situazioni più gravi si dovrà ricorrere anche a dei farmaci. Sia in un caso che nell’altro, dovrai sempre consultare e farti guidare dal tuo medico prima di iniziare una terapia. Ecco però le sostanze più utili per risvegliare la tiroide pigra e combattere sintomi, che si possono assumere tramite l’alimentazione:

- Iodio: lo iodio è un minerale che si trova in un alimento che assumiamo quotidianamente: il sale. Questo minerale stimola il corretto funzionamento della tiroide e si trova nel sale perché addizionato, formando così il sale iodato. Se soffri di ipotiroidismo usalo in cucina oppure assumilo tramite degli integratori come l’integratore di alga bruna Longlife, un concentrato naturale di iodio.
- Selenio e zinco: anche il selenio e lo zinco come lo iodio sono minerali amici della tiroide. Il selenio si trova in cibi come il polpo, l’orata, i gamberi, i semi di chia, gli anacardi, gli asparagi, le noci e le albicocche secche. Lo zinco invece si trova nei cereali integrali, nei semi di papavero, nel cioccolato molto fondente, nei semi di sesamo e di girasole, nei fagioli e nei piselli. Introducendo questi alimenti nella dieta, darai un ulteriore aiuto alla tua tiroide. In alternativa, sempre in accordo con un medico, puoi assumere degli integratori come l’integratore Seliod a base di selenio e iodio e l’integratore Kos Zinco a base di zinco.

Capire l’ipotiroidismo, i sintomi e le cure non è sempre facile prima di eseguire delle analisi del sangue. Contattaci per avere un ulteriore aiuto per trattare la tiroide pigra e i suoi sintomi.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...