Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

SOS alimentazione: come curare la fame nervosa?

SOS alimentazione: come curare la fame nervosa?

Mangi troppo e spesso? Ecco cos’è e come si può curare la fame nervosa contrastandone le cause.

27/09/2022 09:56:00 | Volafarma

Sport, cibo sano e integratori: ecco come curare la fame nervosa

Troppo spesso ti capita di mangiare anche se non hai fame, ma solo perché ti senti particolarmente stressato o ansioso? Potresti soffrire di quella che viene definita “fame nervosa”, un disturbo che induce ad assumere cibo non per nutrirsi, ma a scopo consolatorio.

Vediamo allora nello specifico cos’è e come curare la fame nervosa migliorando la gestione delle emozioni che ne sono alla base.

Cos’è la fame nervosa e quali sono le conseguenze?

Trovare consolazione nel cibo è molto più comune di quanto si pensi, perché i sapori che amiamo procurano una sensazione di benessere e piacere che, però, può causare dipendenza a livello emotivo.

La fame nervosa, infatti, è una condizione spesso causata da un disagio mentale. I suoi effetti sulla psiche sono temporanei, ma quelli sulla salute possono essere molto dannosi.

La fame nervosa, a differenza di quella fisiologica, è determinata non dalla necessità di nutrirsi, ma dal bisogno di soddisfare un’esigenza emotiva.

Infatti, gli stimoli che maggiormente causano la fame nervosa sono lo stress, l'ansia, la noia, la tristezza, la bassa autostima. Condizioni in cui l'uso del cibo diventa sfogo o rifugio sicuro.

Ovviamente però, è dimostrato che sfogare il proprio disagio nel cibo, non solo non permette di risolvere i problemi alla fonte, ma può causare anche:

- aumento di peso

- livelli elevati di zucchero e grassi nel sangue

- aumento del rischio di diabete e malattie cardiovascolari


Inoltre, s’innesca un circolo vizioso tale da aumentare ancora di più la frustrazione.

Fortunatamente, la fame nervosa può essere efficacemente trattata senza ricorrere alla farmacologia. Se vuoi sapere come curare la fame nervosa, ecco gli accorgimenti che puoi adottare per vincere questa battaglia.

Ecco 5 consigli su come curare la fame nervosa

Come abbiamo accennato, dal momento che la causa scatenante della fame nervosa è un disagio psicologico o emotivo, la cosa migliore che è possibile fare è risolvere il problema che scatena questa reazione, affrontarlo e superarlo, magari con l'aiuto di uno psicologo.

Intanto, puoi mettere in pratica questi suggerimenti per evitare di cedere allo stimolo della fame nervosa.

 

  1. Dimentica snack e cibo spazzatura

Snack, biscotti, patatine e caramelle sono gli alimenti più ambiti durante un attacco di fame nervosa, proprio perché gli zuccheri contenuti al loro interno ci “coccolano” e inviano uno stimolo di benessere al nostro cervello. Il nostro consiglio è quello di fare la spesa a stomaco pieno e con una lista di cibi sani da acquistare, in modo da evitare di cadere in tentazione.

 

  1. Punta sul cibo sano.

Se proprio non riesci a resistere alla tentazione di mangiare qualcosa, punta su cibi di qualità che non abbiano conseguenze sulla tua salute. Durante gli attacchi di fame puoi mangiare verdura (possibilmente cruda) e frutta, oppure yogurt. Ovviamente non danno lo stesso senso di appagamento dei cibi zuccherati, ma hanno un apporto calorico inferiore e calorie ricche di nutrienti (minerali, vitamine e antiossidanti). Inoltre, aumentano il senso di sazietà.

 

  1. Mangia in modo consapevole

Per evitare di cadere nella spirale della fame nervosa, inizia col migliorare la tua routine alimentare. Fai 5 pasti al giorno, assapora lentamente il cibo con piccoli morsi, concentrandoti su gusti, odori e sapori. Può esserti anche utile tenere un diario alimentare, in cui riportare cosa hai mangiato e quando, specificando soprattutto le sensazioni dopo aver finito, al fine di gestire meglio le emozioni.

 

  1. Combatti la noia e lo stress con alternative al cibo

Ti è mai capitato di aprire un pacchetto di crackers solo perché in preda alla noia e al nervosismo? Ecco, la fame nervosa porta a fare molti spuntini, anche quando non si ha fame. Prova a incanalare queste emozioni in qualcosa che ti piace fare: la lettura, la scrittura, la musica o, semplicemente, una passeggiata. In effetti l’attività fisica all’aperto è tra i rimedi migliori per contrastare la fame nervosa, perché libera endorfine, neurotrasmettitori in grado di produrre stati di euforia e benessere.

 

  1. Rilassa la mente

Mentre lo sport ci permette di alleviare le tensioni, le attività di meditazione, lo yoga o il pilates possono aiutarci a gestire le emozioni forti, allontanandole.

 

Cerca di tenere sotto controllo la mente, abbastanza da superare lo stimolo della fame nervosa. E chissà se queste attività non possano diventare una piacevole abitudine capace di regalarti gioia e serenità, anche al di fuori dei momenti di particolare nervosismo e debolezza!


Estratti naturali e vitamine: i migliori alleati per combattere la fame nervosa!

A questo punto avrai capito come curare la fame nervosa e quanto sia importante ristabilire l'equilibrio delle tue emozioni: la natura su questo campo offre dei validi rimedi, che puoi trovare sotto forma di vitamine e integratori a base di vitamine ed estratti.

Questi prodotti, infatti, riducono il senso di fame, esercitano un effetto rilassante rilasciando serotonina, favoriscono il metabolismo e riducono lo stress.

Ottimo, ad esempio, l’integratore a base di griffonia, che può essere di grande aiuto per incrementare i livelli di serotonina e contrastare gli stati di ansia e depressione.

Anche l’integratore a base di teanina Fito Sed può ridurre lo stress mentale e fisico, incrementando la produzione di GABA (acido gamma-amminobutirrico), neurotrasmettitore che promuove la sensazione di rilassamento. Puoi provare anche l’estratto di zafferano in capsule, che modula la serotonina, attenua la fame nervosa legata all’ansia, alla noia e alla frustrazione.

 

Per acquistare questi e altri prodotti utili, consulta il catalogo di Volafarma e resta sempre aggiornato sulle novità e le promozioni.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...