Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

 

Quali sono i primi sintomi della epatite A e come riconoscerli

Quali sono i primi sintomi della epatite A e come riconoscerli

Alcuni sintomi di una malattia del fegato possono essere facilmente riconducibili a quelli di disturbi dell'apparato digerente. Ecco allora quali sono i sintomi dell'epatite A e come riconoscerli subito.

27/09/2021 11:43:00 | Volafarma

Sintomi dell’epatite A: cosa succede dopo il contagio?

Stanchezza, nausea, vomito e dolori addominali sono sintomi piuttosto comuni quando si parla di disturbi dell’apparato digerente, possono però anche essere il campanello d’allarme per delle patologie più gravi come l’epatite A. Non preoccuparti però, prima di allarmarti verifica di aver contratto questo virus tramite delle analisi del sangue o delle feci in accordo con il tuo medico. I sintomi dell’epatite A si manifestano dopo il periodo di incubazione del virus, che può andare dai 15 ai 50 giorni. Questo virus del fegato viene identificato con il nome di HAV e si può contrarre in diversi modi, vediamo quali sono.

 

Ecco come si contrae l’epatite A

Il virus dell’epatite A è un virus che colpisce il fegato mettendo in difficoltà le normali attività di questo organo. In una persona affetta da epatite A il virus è rilevabile nelle feci che sono la causa principale di contagio verso altri individui, ecco infatti come si può trasmettere l’epatite A:

- Mangiando cibo lavato con acqua contaminata dal virus.
- Tramite la scarsa igiene delle mani dei soggetti con epatite A.
- Mangiando frutta e verdura non lavate oppure tramite i prodotti ittici come molluschi, pesci o crostacei crudi. Le fognature e i loro liquidi, infatti, contengono anche feci che a loro volta potrebbero contenere il virus. Queste acque contaminate, quindi, potrebbero entrare a contatto con alcune categorie di alimenti e contaminarli.
- Tramite il sesso orale, per via della vicinanza dei genitali all’ano.

 

Quali sono i sintomi della malattia?

L’epatite A è una malattia che può durare da 2 a 10 settimane. Durante questo periodo i sintomi più comuni che si possono presentare sono:

- Nausea e vomito
- Febbre
- Stanchezza
- Inappetenza
- Dolori addominali e muscolari
- Urine scure
- Diarrea
- Prurito
- Colorazione giallastra della pelle e della parte bianca dell’occhio

L’epatite A, quindi, è una malattia che segue il suo decorso e guarisce dopo alcune settimane. Non si tratta di una patologia cronica ma anzi, dopo la guarigione, si acquisisce un’immunità a vita che proteggerà da eventuali contatti successivi con il virus.

 

I metodi più efficaci per prevenire l’epatite A

Ad oggi non esistono delle cure per aiutare l’organismo a guarire più velocemente dall’epatite A. I farmaci che si assumono servono ad alleviarne i sintomi, ma non curano la malattia. A questo proposito la prevenzione è ancora il metodo più efficace per non contrarre questo virus. Tra i metodi più utilizzati per l’epatite A ci sono:

- Cuocere sempre bene tutti i tipi di pesce, molluschi e crostacei, la cottura non permette al virus di sopravvivere.
- Lavarsi sempre bene le mani, soprattutto dopo essere andati in bagno o comunque sempre prima di mangiare o toccare del cibo. Se si è fuori casa si possono utilizzare dei prodotti disinfettanti come gel o salviette, come le salviette disinfettanti Fresh&Clean.
- Se sei un soggetto a rischio e pensi di vivere delle situazioni nella tua quotidianità che potrebbero portarti a contrarre l’epatite A, puoi pensare di fare il vaccino, si somministrano due dosi, l’una a 6 mesi di distanza dall’altra.
- Lavare frutta e verdura prima di consumarla, soprattutto se mangi la frutta con la buccia o la verdura cruda. L’acqua corrente, infatti, potrebbe non bastare per rimuovere virus e batteri. Puoi utilizzare un prodotto per disinfettare gli alimenti come il disinfettante liquido Amuchina da aggiungere direttamente alla ciotola d’acqua in cui si lavano frutta e verdura.

Inoltre, in questo periodo di pandemia è di fondamentale importanza la cura e l’igiene personale, ricordati di lavare bene le mani per combattere germi e batteri!

Contattaci per saperne di più sui sintomi dell’epatite A e sui metodi più efficaci per prevenirla.