Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Psoriasi

Psoriasi

Dermatite cronica caratterizzata dalla comparsa di lesioni sulla cute e da pelle ispessita. Scopri le cause e i rimedi per la psoriasi

21/10/2022 13:23:00 | Volafarma

Che cos’è la psoriasi 

La psoriasi è una forma di dermatite cronica che, nella maggior parte dei pazienti, è caratterizzata dalla comparsa di lesioni sulla cute, con pelle ispessita e pruriginosa. La causa di questa patologia è legata ad un malfunzionamento del sistema immunitario che, per errore, attacca i tessuti del corpo scambiandoli per un aggressore esterno e innescando quello che viene definito “turn-over cellulare”. La severità della psoriasi varia di persona in persona e si verifica in maniera più frequente negli adulti. Le zone anatomiche colpite sono gomiti, viso, cuoio capelluto e piante di mani e piedi ma, può insorgere in qualsiasi parte del corpo.


Sintomi: come si manifesta la psoriasi

Le forme sotto cui questa particolare patologia autoimmune può presentarsi sono molte ma, nell’80% dei casi, si tratta di psoriasi a placche, con la pelle che forma delle chiazze ispessite e arrossate, coperte da squame che provocano prurito e bruciore. Inoltre, la cute in corrispondenza delle articolazioni può fessurarsi e una buona parte dei soggetti affetti da psoriasi manifesta anche infiammazione articolare che provoca gli stessi disturbi di un’artrite. Tra i sintomi della psoriasi possiamo elencare:

- Prurito 
- Bruciore
- Desquamazione 
- Eritema 
- Placche e papule 

La psoriasi del cuoio capelluto è tra le forme più comuni ma, come detto, questa dermatite cronica può colpire tutti i distretti corporei, come nel caso della psoriasi delle unghie di mani e piedi. Le lesioni che compiono come conseguenza di questa patologia provocano delle cicatrici permanenti.


Psoriasi: cause

Le manifestazioni cutanee di questa condizione sono la conseguenza di un ritmo di sostituzione delle cellule della pelle più elevato rispetto al solito (il turn-over cellulare). Normalmente, l’organismo produce nuove cellule cutanee negli strati profondi della pelle che emergono in 3-4 settimane. Nei soggetti affetti da psoriasi, questo processo avviene in 7 giorni, causando la “risalita” di cellule ancora immature. Questo processo è dovuto all’azione del sistema immunitario che, per errore, attacca le cellule sane della pelle, stimolando la produzione di nuove cellule. Alla base di questo meccanismo concorrono sia fattori genetici che ambientali. Tra le cause di psoriasi possiamo includere:

- Traumi della pelle
- Malattie del sistema immunitario 
- Pelle secca
- Infezioni (candida, streptococco)
- Cambiamenti ormonali
- Stress e ansia 
- Consumo di alcolici 

In genere, il primo episodio si presenta prima dei 35 anni con manifestazioni cliniche che si ripetono con ciclicità, migliorando per poi peggiorare nuovamente. Possedere i geni che predispongono alla psoriasi non significa necessariamente sviluppare la malattia, infatti, questa viene innescata da una combinazione di fattori ambientali o patologici che rendono il soggetto vulnerabile.


Psoriasi: rimedi

Allo stato attuale non esiste una terapia risolutiva per questa dermatite cronica quindi, la domanda che accende il dibattito clinico è: come curare la psoriasi? Il trattamento dipende molto sia dal tipo di psoriasi che dalla gravità dei disturbi. In linea di massima, l’approccio medico, differente da persona a persona, si basa sulla cura dei sintomi. I rimedi per la psoriasi prevedono l’utilizzo di farmaci topici, come una crema anti psoriasi, utile per l’infiammazione della cute e il trattamento Xemose Pso per ridurre il prurito e riequilibrare la pelle secca. Inoltre, in caso di psoriasi del cuoio capelluto è utile lavare la testa con uno shampoo come Dermosile, specifico per questa condizione. Con il passare del tempo, tuttavia, la pelle può diventare resistente alla terapia.


Consigli per la psoriasi

Nella prevenzione e nella cura della psoriasi, un ruolo importantissimo è giocato dalla dieta e dallo stile di vita. Un’alimentazione equilibrata, un’attività fisica regolare e la cura della salute generale offrono risultati importanti in termini di riduzione della gravità delle sue manifestazioni. Lo stress, che è un fattore scatenante di questa patologia, può portare a un peggioramento dei sintomi, motivo per cui è bene ridurlo anche con l’utilizzo di integratori come Melatonina e Valeriana Act. Infine, mantenere una pelle idratata e ricreare la naturale barriera cutanea permette di ridurre sia il prurito che la desquamazione. A tal fine, è buona abitudine utilizzare una crema emolliente e protettiva.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...