Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

 

Primo sole: 5 consigli per evitare di abbronzarsi a macchie

Primo sole: 5 consigli per evitare di abbronzarsi a macchie

Dopo il primo sole la pelle comincia a scurirsi ma a volte potrebbe presentare delle zone più scure. Vediamo allora qualche consiglio utile per evitare di abbronzarsi a macchie e avere un'abbronzatura omogenea.

12/05/2021 11:11:00 | Volafarma

Vacanze al mare? Ecco come prendere il sole senza abbronzarsi a macchie

Le vacanze al mare fanno pensare subito al relax, a spiagge bellissime e a giornate passate a godersi finalmente il sole. La sera si torna a casa sempre un po’ più coloriti, ma non sempre il colore dorato a cui tanto aspiravamo è omogeneo. Si possono avere delle zone più scure di altre oppure possono comparire delle piccole chiazze che fanno il cosiddetto effetto di “abbronzatura a macchie”. Le cause di un’abbronzatura disomogenea possono essere diverse e a volte non dipendono solo da come prendiamo il sole. Vediamo allora i motivi più comuni per cui può capitare di abbronzarsi a macchie.

Perché ci si abbronza a macchie?

Abbronzarsi a macchie può essere la conseguenza di alcuni disturbi della pelle oppure può dipendere semplicemente da come ci esponiamo al sole. Anche alcuni prodotti che utilizziamo possono influire sulla comparsa di macchie sulla pelle. Ecco allora quali sono le cause principali:

- Acne: l’acne fa comparire sulla pelle brufoletti e punti neri. Se non trattate nel giusto modo, queste imperfezioni possono lasciare delle cicatrici sulla pelle che con il sole potrebbero scurirsi e lasciare la pelle macchiata. Evita quindi di toccare i brufoli e utilizza sempre una protezione molto alta in caso di acne.
- Cambiamenti ormonali: i cambiamenti ormonali sono più frequenti nelle donne, soprattutto durante la gravidanza o semplicemente durante il ciclo mestruale. Quando ci mettiamo al sole, queste variazioni possono far comparire delle piccole macchie scure principalmente sul viso.
- Follicolite: la follicolite è un’infiammazione dei follicoli piliferi della pelle. Chi soffre di questo disturbo è più propenso ad abbronzarsi a macchie soprattutto nella zona di braccia e gambe.
- Prodotti fotosensibilizzanti: un’altra causa spesso sottovalutata è l’uso di prodotti fotosensibilizzanti. Si tratta di prodotti cosmetici, medicinali o integratori che rendono la pelle più sensibile ai raggi del sole. Bisogna quindi stare attenti a tutti i prodotti cosmetici che contengono oli essenziali di limone, bergamotto, zenzero, lime, arancia, mandarino e verbena. Dai cosmetici che possono contenere sostanze fotosensibilizzanti non sono esclusi i profumi, da utilizzare poco e lontano dall’esposizione solare. Tra i farmaci fotosensibilizzanti, invece, i più comuni sono gli antibiotici, i contraccettivi in pillola e gli antinfiammatori.

 

5 consigli per non abbronzarsi a macchie

Esiste un modo per avere un’abbronzatura omogenea? La risposta è sì. Ecco 5 consigli per evitare di abbronzarsi a macchie:

- Fare scrub: a volte guardando le nostre gambe notiamo che, sfregando su alcune zone, un po’ di pelle viene via. Infatti, sia la pelle secca che il ricambio cellulare della pelle possono causare un accumulo di pezzettini di pelle sul nostro corpo. Per preparare la pelle al sole è bene quindi rimuovere tutta questa pelle in eccesso. Lo scrub è un ottimo modo. Può essere anche preparato in casa con del miele, zucchero e caffè. Ad ogni modo che sia comprato o fatto in casa non deve essere troppo aggressivo altrimenti avrà l’effetto contrario: danneggiare la pelle.
- Crema schiarente: se la tua pelle presenta già delle macchie solari un buon modo per schiarirle è quello di utilizzare dei prodotti specifici per renderle meno visibili. Possono essere applicati localmente solo sulle macchie oppure su tutto il viso, preferibilmente la sera per lasciarli agire tutta la notte. Due esempi di questo tipo di trattamenti sono la crema schiarente Effaclar Duo di La Roche Posay, adatta alle pelli grasse, oppure la crema Eucerin Anti-pigment notte.
- Protezione solare: un’abbronzatura a macchie può venire anche perché non ci si protegge bene dai raggi solari. Bisogna scegliere i prodotti più adatti al proprio colore di pelle rispettando anche le varie tipologie tra pelle grassa, secca o normale. Ricordati anche di sostituire i solari ogni anno perché potrebbero perdere la loro efficacia e non proteggerti del tutto dal sole. I primi giorni di sole è bene iniziare con una protezione alta come, ad esempio, la protezione solare 50+ ISDIN. Dopo che la pelle si sarà scurita puoi anche abbassare un po’ il grado di protezione e usarne uno più basso come la crema solare Rilastil SPF 30. Che sia una gradazione alta o bassa comunque è sempre raccomandabile proteggersi quando ci si espone al sole.
- Trattamenti estetici: mettersi al sole dopo aver fatto una ceretta oppure dei trattamenti estetici è sconsigliabile. La pelle, infatti, in questi casi viene sollecitata e ha bisogno di tempo per rigenerarsi. Per la ceretta, ad esempio, aspetta almeno 24 ore prima di prendere il sole e in quel tempo idrata e lenisci bene la pelle. In questo modo non sarà irritata e ci saranno meno possibilità di abbronzarsi a macchie.
- Fotosensibilizzanti: se le vacanze si avvicinano e sai già che passerai tante ore sotto al sole ricordati di smettere di utilizzare i cosmetici che contengono sostanze fotosensibilizzanti. Inoltre, confrontati anche con tuo medico se stai assumendo dei farmaci fotosensibilizzanti.

Contattaci per saperne di più su come evitare di abbronzarsi a macchie e per conoscere altri prodotti per rendere più omogenea l’abbronzatura.