Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

 

Osteoporosi

Osteoporosi

L’osteoporosi è una malattia che rende le ossa fragili. Scopriamo insieme i rimedi per questo disturbo

15/04/2022 17:17:00 | Volafarma

Che cos’è l’osteoporosi 


L’osteoporosi è una malattia sistemica dello scheletro che rende le ossa fragili e aumenta il rischio di fratture. Alla base di questa patologia c’è il deterioramento del tessuto osseo e la conseguente riduzione della densità minerale ossea legata, prevalentemente, all’invecchiamento. Le ossa sono soggette a un rimodellamento continuo in cui c’è alternanza tra deposizione di nuove cellule (deposizione ossea) e distruzione delle componenti cellulari più vecchie (riassorbimento osseo). Superati i 20 anni d’età l’attività di deposizione ossea inizia a ridursi raggiungendo un equilibrio con il riassorbimento osseo. Con l’età avanzata questo equilibro viene meno e si assiste ad una riduzione della forza e della densità delle ossa. La parola osteoporosi fa riferimento all’aspetto poroso che le ossa assumono quando il riassorbimento diventa maggiore della deposizione.


Sintomi: come si manifesta l’osteoporosi 


In genere, la riduzione della forza e della densità ossea è un problema silente che si manifesta in maniera del tutto asintomatica e l’esordio dei sintomi coincide con la comparsa di quella che viene definita frattura da fragilità. L’osteoporosi riguarda tutti i distretti scheletrici, tuttavia le fratture da fragilità più comuni riguardano la colonna vertebrale, il collo del femore ed il polso. Le fratture ossee correlate all’osteoporosi sono molto dolorose e, in alcune sedi, (anca) faticano a guarire spontaneamente, tanto da richiedere un intervento chirurgico riparativo. Negli individui affetti da osteoporosi, le fratture possono verificarsi anche a seguito di traumi o cadute non particolarmente gravi. Ciò accade perché la diminuzione della massa minerale aumenta la fragilità dello scheletro. Quando le fratture da fragilità colpiscono la colonna vertebrale, soprattutto se ripetute e multiple, possono comportare una deformazione ed un accorciamento della colonna dando come conseguenza una curvatura anomala ed un abbassamento della statura complessiva del soggetto. 



Osteoporosi: cause 


L’insorgenza dell’osteoporosi è correlata a diversi fattori, tra cui l’invecchiamento è quello più importante. Si distinguono due forme di osteoporosi: l’osteoporosi primitiva, che colpisce le donne post-menopausa e gli anziani e l’osteoporosi secondaria, che interessa soggetti di qualsiasi età affetti da malattie croniche o in terapia con farmaci che influenzano negativamente la salute dello scheletro, come le terapie immunosoppressive. Anche la familiarità incide sulla comparsa di questa condizione, cosi come una vita sedentaria e poca attività fisica. Tra le cause di osteoporosi più comuni troviamo:


- Vecchiaia 
- Cause ormonali (riduzione dei livelli di estrogeni e testosterone)
- Limitata attività fisica
- Familiarità 
- Esposizione a radiazioni ionizzanti 
- Scarsa assunzione di calcio nella dieta
- Farmaci (corticosteroidi, chemioterapici)
- Patologie endocrine 
- Ipertiroidismo 

Anche le malattie a carattere genitivo causano osteoporosi portando ad una fragilità scheletrica sin dai primi anni di vita.



Osteoporosi: rimedi 


Attualmente non esiste una cura specifica per l’osteoporosi. Tuttavia, tramite uno stile di vita sano, una dieta bilanciata e l’esercizio fisico è possibile controllare questa condizione. La terapia farmacologica si basa sull’utilizzo di anticorpi monoclonali e terapia ormonale sostitutiva attraverso farmaci modulatori che stimolano i recettori per gli estrogeni. L’alimentazione resta uno dei migliori alleati per combattere l’osteoporosi, con un apporto adeguato di calcio. Io cibi consigliati sono il latte, i vegetali a foglia verde, ed il pesce. Quando l’apporto di questi nutrienti non è adeguato si può ricorre all’utilizzo di integratori di vitamina D e integratori di Calcio che migliorano sensibilmente la salute delle ossa.


Consigli per l’osteoporosi 


La prevenzione nei confronti dell’osteoporosi si fa attraverso uno stile di vita sano. Curare l’alimentazione e svolgere attività fisica costante riduce molto il rischio di incorrere in questa condizione. Inoltre, è da evitare il fumo di sigaretta e l’abuso di alcol e mantenere un giusto peso corporeo. Nel caso di soggetti predisposti ad osteoporosi sia primitiva che secondaria è bene anche evitare qualunque attività che esponga al rischio di traumi o cadute.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...