Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Onicogrifosi

Onicogrifosi

Tutte le cause e i sintomi dell'onicogrifosi, un'alterazione patologica dell'unghia che tende ad incurvarsi

14/10/2022 13:14:00 | Volafarma

Che cos’è l’onicogrifosi 


Per onicogrifosi, conosciuta comunemente con il nome di “dito ad artiglio”, si intende un’alterazione patologica dell’unghia, la quale assume un aspetto simile ad un uncino. Questa condizione è caratterizzata da uno sviluppo irregolare dell’unghia, che diventa molto dura e tende ad incurvarsi verso il basso.

L’
onicogrifosi è dovuta ad una crescita anomala (ipertrofia) della lamina, che rappresenta la parte superiore dell’unghia, spesso associata ad alterazioni del letto ungueale che, invece, ne rappresenta la parte inferiore, su cui poggia la lamina.

Allo stato attuale, non esiste un trattamento risolutivo per questo disturbo, ma si procede con l’asportazione delle unghie deformate per evitare una crescita eccessiva.


Sintomi: come si manifesta l’onicogrifosi


L’onicogrifosi è contraddistinta da un eccessivo aumento di spessore dell’unghia. Quando la lamina ungueale procede nella crescita, questa tende ad incurvarsi sempre di più, assumendo il caratteristico aspetto a uncino o artiglio, con striature superficiali e cambiamenti cromatici che portano le unghie colpite ad assumere un aspetto opaco, con tonalità giallo-marroni.

Inoltre, l’unghia o le unghie deformate creano un conflitto con i tessuti sottostanti e ciò provoca molto dolore e difficoltà motorie. Tra i
sintomi dell’onicogrifosi possiamo trovare:

- Dolore
- Zoppia
- Deformità dell’unghia
- Calli
- Cambiamento cromatico

Un’unghia che assume un andamento ricurvo laterale può anche penetrare nel dito adiacente, causando un ulteriore infiammazione. L’onicogrifosi all’alluce è la forma più comune di questa patologia.


Onicogrifosi: cause 


Come abbiamo detto, a livello fisiologico questo disturbo è caratterizzato da una crescita anomala della lamina, in associazione con alterazioni della matrice e del letto ungueale. Prima di citare le cause che contribuiscono a questo disturbo, andiamo a vedere a livello anatomico quali sono le strutture che costituiscono l’unghia. 

La matrice ungueale è la struttura preposta alla formazione dell’unghia mentre, il letto rappresenta la parte del dito dove l’unghia si appoggia e cresce. La lamina, infine, rappresenta il corpo vero e proprio dell’unghia ed è formata da cheratina

Tra le cause di onicogrifosi più comuni possiamo elencare:

- Traumi
- Alluce valgo
- Onicomicosi 
- Psoriasi 
- Età avanzata
- Disturbi della circolazione
- Carenze nutrizionali 

L’onicogrifosi può essere sia un disturbo congenito (raro) che acquisito. Quando questa condizione colpisce gli anziani, il più delle volte deriva dall’incapacità fisica di tagliare le unghie per lunghi periodi.


Onicogrifosi: rimedi 


Come detto non esiste una terapia risolutiva per questa condizione e la cura per l’onicogrifosi si divide tra il trattamento chirurgico di asportazione dell’unghia deformata, per evitare la ricrescita, e il trattamento di alcune delle cause che contribuiscono all’insorgenza di questo disturbo.

Tra i
rimedi per l’onicogrifosi possiamo individuare lo smalto Foot Care, utile in caso di onicomicosi o l’assunzione di integratori per la circolazione sanguigna, come le capsule per la circolazione venosa Fluven, per migliorare il trofismo del microcircolo. Inoltre, alcuni rimedi naturali per l’onicogrifosi si sono rivelati molto efficaci, tra cui il Tea Tree Oil che, con il suo forte potere antisettico, può rimuovere alcune delle cause patogene che portano alla deformità dell’unghia


Consigli per l’onicogrifosi 


Quando si soffre di onicogrifosi, il consiglio migliore per prevenire lo sviluppo e la crescita incontrollata di questa deformità è quello di tagliare le unghie accuratamente e con una certa regolarità.

Per arginare il danno alle dita adiacenti si può intervenire inserendo dei batuffoli di cotone tra le dita, in modo da distanziarli. Infine, trattandosi di un disturbo che colpisce il piede, bisogna assolutamente evitare di indossare scarpe o calze strette che tendano a sovrapporre le dita.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...