Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

 

Laringite

Laringite

Come si manifesta la laringite? Patologia molto comune in caso di raffreddamento o di sforzo eccessivo delle corde vocali, si manifesta con mal di gola, tosse e perdita della voce

31/01/2022 10:19:00 | Volafarma

Che cos'è la laringite

La laringite è un’infiammazione della laringe e delle corde vocali in essa presenti, le quali non riescono a vibrare correttamente causando la perdita della voce.

Definiamo ora dov’è la laringe e quali sono le sue funzioni. La laringe è un organo a forma di tubo che si trova all’entrata della trachea e svolge tre funzioni principali:

- contribuisce a incanalare l’ossigeno nella trachea durante la respirazione
- agisce come una valvola che chiude la trachea quando si deglutisce per evitare che cibo o liquidi entrino nelle vie respiratorie
- contiene due membrane, le corde vocali, e quando l’aria le attraversa, vibrano producendo il suono della voce

L’infezione della laringe può essere acuta o cronica. Solitamente la laringite acuta è un’infezione virale, come il raffreddore, ma in alcuni casi può essere anche dovuta all’uso eccessivo o errato della propria voce, come urla prolungate. Si ha laringite cronica, invece, per alcuni fattori come il fumo o il reflusso gastrico.

Sintomi: come si manifesta la laringite

Come riconoscere le laringiti? I sintomi di questa infiammazione della laringe possono manifestarsi improvvisamente e spesso peggiorano nell'arco di due o tre giorni, fino ad arrivare all’afonia per momentanea miosite dei muscoli vocali.

I sintomi tipici della laringite comprendono:

- voce rauca
- mal di gola
- difficoltà nel parlare e costante bisogno di schiarirsi la voce
- febbre moderata
- mal di testa
- tosse secca

La laringite è spesso collegata ad altre patologie, come il raffreddore, l’influenza, la faringite o la tonsillite. Per questo alcune persone affette da laringite possono avere anche altri sintomi, come:

- gonfiore delle ghiandole del collo,
- naso gocciolante,
- dolore durante la deglutizione,
- sensazione di stanchezza e malessere.

La laringite può degenerare anche nella sua forma cronica causando una raucedine permanente. Di solito, la laringite cronica si ripresenta in chi non riesce a riposare la voce a lungo, come per esempio i cantanti professionisti o gli insegnanti.

Laringite: cause

Le cause della laringite acuta possono essere:

- infezione virale
- danno o trauma alla laringe (laringite meccanica)

Le infezioni virali più comuni associate alla laringite acuta sono raffreddore e influenza, mentre tra quelle meno frequenti ci sono il morbillo e la parotite.

Esistono anche laringiti dovute a infezioni batteriche o infezioni da fungo (come la candida).

Per quanto riguarda la laringite meccanica la causa principale è l’uso smodato o scorretto della voce. Infatti, parlare o cantare per un tempo prolungato e urlare a voce molto alta possono portare all’eccessiva vibrazione delle corde vocali con conseguente infiammazione.

Anche alcuni fattori occupazionali o dello stile di vita possono causare i sintomi della laringite, come per esempio:

- fumo
- abuso di alcol
- disturbo del reflusso gastro-esofageo
- reazioni allergiche a sostanze come polvere, fumi e sostanze chimiche.

Laringite: rimedi

Come curare la laringite? La laringite acuta è di solito una patologia che migliora da sola senza bisogno di terapie; quindi, è consigliabile consultare il medico solo se si ha la sintomatologia per più di tre settimane, oppure se si hanno difficoltà respiratorie, febbre alta (sopra i 38 °C) e ghiandole ingrossate nel collo.

I rimedi per la laringite cronica dipendono da ciò che causa la patologia. Per esempio, se la laringite cronica è causata da:

- reflusso gastro-esofageo, si possono assumere le bustine di bustine di Reflumed;
- un uso smodato o scorretto della voce, le pastiglie di Apropos gola defens potrebbero portare benefici.

Consigli per la laringite

La laringite è un’infezione virale che spesso si verifica in concomitanza con raffreddore o altre infezioni, quindi, è difficile evitare che si manifesti. Quello che si può fare, però, è attuare alcuni piccoli cambiamenti nello stile di vita come evitare agenti irritanti (come il fumo) o ambienti poco umidificati. Inoltre, per proteggere la laringe da qualunque reflusso acido dello stomaco durante il sonno, si consiglia di tenere la testa sollevata con cuscini mentre si dorme.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...