Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Ipersonnia

Ipersonnia

Cosa si intende per ipersonnia? Una patologia che comporta un’eccessiva sonnolenza che compare all’improvviso. Scopriamo perché

15/12/2021 17:18:00 | Volafarma

Che cos'è l’ipersonnia

L'ipersonnia è una patologia caratterizzata da un'eccessiva sonnolenza diurna, a volte così grave da comparire all'improvviso ed essere incontrollabile (colpi di sonno).

Chi soffre di ipersonnia ha un tempo di addormentamento significativamente inferiore rispetto a quello che normalmente una persona impiega per addormentarsi.

Sintomi: come si manifesta l’ipersonnia

L’ipersonnia si manifesta con un’eccessiva sonnolenza diurna che non migliora anche con un sonno notturno prolungato (in genere tra le 12 e 14 ore). Altri sintomi di ipersonnia possono essere:

- Necessità irrefrenabile di dormire di giorno;
- Attacchi di sonno;
- Improvvisi addormentamenti diurni;
- Astenia
- Mancanza di lucidità mentale e di capacità di concentrazione
- Mancanza di energia

La severa e prolungata “inerzia di sonno” (o “ubriachezza da sonno”) comporta la difficoltà al risveglio mattutino seguita da riaddormentamenti che si ripetono e sono incontrollabili, che provocano uno stato di confusione, irritabilità e presenza di automatismi.

Se tra i sintomi vi fosse la perdita del tono muscolare con cedimento del collo o degli arti inferiori potrebbe trattarsi di un tipo di ipersonnia chiamata narcolessia.

Ipersonnia: cause

Per l'ipersonnia le cause possono essere non solo una predisposizione genetica, ma anche disturbi medici, come:

- Apnea notturna
- Trauma cranico
- Malattie neurologiche, come la sclerosi multipla o il morbo di Parkinson

Anche l’uso di farmaci antistaminici o tranquillanti può provocare uno stato di eccessiva sonnolenza diurna.

Oltre a condizioni mediche o all’assunzione di determinati farmaci, l’ipersonnia si può verificare in associazione a disturbi psichiatrici, in particolari a disturbi dell’umore come depressione e disturbo bipolare.

Ipersonnia: rimedi

Per l’ipersonnia la cura farmacologica si avvale di medicinali stimolanti che assunti durante il giorno attivano la veglia e riducono la sonnolenza. Oltre ai medicinali, la terapia dell'ipersonnia si basa su:

- igiene del sonno, ossia regolarizzare l'ora in cui andare a dormire evitando di lavorare o essere attivi nelle ore notturne;
- psicoterapia e misure per modificare il comportamento e l’alimentazione.

Si può anche ricorrere per l’ipersonnia a rimedi naturali come Sustenium Memo Fosforo e Acutil Fosforo Advance, integratori alimentari che aiutano la funzione psicologica e riducono la stanchezza e l’affaticamento.

Consigli per l’ipersonnia

Per ridurre la sonnolenza diurna si consiglia di non assumere stimolanti come tabacco, caffeina e alcol e di evitare pasti abbondanti o una dieta malsana. Di contro è bene seguire una dieta sana, fare pasti regolari e bere molta acqua.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...