Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

 

Guida su come disinfettare la mascherina in modo corretto

Guida su come disinfettare la mascherina in modo corretto

Chirurgica, FFP2 o in tessuto? Ecco come disinfettare la mascherina

26/01/2021 09:41:00 | Volafarma

Quale modello è riutilizzabile e come disinfettare la mascherina? Facciamo chiarezza

In questi lunghi mesi di pandemia abbiamo preso (molta) confidenza con quello che prima era un oggetto semi-sconosciuto: la mascherina, diventata anche un vero e proprio accessorio ma che, proprio per questo, spesso viene utilizzata in modo non corretto.

Soprattutto, considerando che indossarla è obbligatorio anche all’esterno, e che questo dispositivo ci accompagnerà per molto altro tempo, è importante fare chiarezza su come disinfettare la mascherina e capire quando è possibile farlo!


Mascherine chirurgiche: si possono disinfettare?

Le mascherine chirurgiche, costituite da tessuto – non tessuto, sono dispositivi certificati per proteggere soprattutto le persone che stanno intorno a noi, perché impediscono alle goccioline emesse durante l’espirazione (con un colpo di tosse, uno starnuto o parlando) di raggiungerli.

Per renderle efficaci è, quindi, importante che siano indossate da tutte le persone che si trovano nello stesso ambiente.

Attenzione però: non sono disinfettabili. Infatti, sono un dispositivo usa e getta perché il triplo strato di cui sono costituite, è uno strato pressofuso che forma un unico corpo filtrante, che tende a deformarsi con la respirazione, perdendo efficacia.

Inoltre, l’impiego di disinfettanti o vapori di aria calda potrebbe danneggiare il tessuto e, quindi, esporre al contagio.

E le se utilizziamo solo per pochissimo tempo?

L’unico modo per disinfettare la mascherina chirurgica è questo:

- Poggiare la mascherina su una superficie pulita.

- Spruzzare su entrambi i lati della mascherina una soluzione idroalcolica al 75-85%, senza eccedere nella bagnatura.

- Lasciarla per almeno 30 minuti in un luogo protetto fino alla completa evaporazione.


Le FFP 2 e 3 invece?

Sono sicuramente più efficaci e distinguono per la capacità di filtraggio (94% e 99%); quelle con la valvola sono adatte e ideali per gli operatori sanitari, che stanno vicini a pazienti certamente infetti e che la devono indossare per turni di lavoro molto lunghi. I modelli senza valvola, invece, sono perfetti per chiunque, perché proteggono sia chi la indossa che chi sta intorno.

Sono riutilizzabili? Lo indica il nome stesso della mascherina:

- Se è seguito da NR non è riutilizzabile.

- Se è seguito da R è riutilizzabile.

Per disinfettare la mascherina filtrante è possibile eseguire la stessa procedura con la soluzione idroalcolica esposta prima per quella chirurgica, oppure esporre entrambi i lati ad alta temperatura (superiore a 60°C) come ad esempio il vapore del ferro da stiro, tenendolo a debita distanza.


… e come disinfettare le mascherine in tessuto?

C’è ancora molta confusione riguardo alla loro efficacia. L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda l’uso di mascherine non mediche solo se composte da tre strati: quello interno assorbente, quello intermedio che agisce come filtro e quello esterno non assorbente, fatto di materiale come poliestere.

Il più grande vantaggio di questo dispositivo è, ovviamente, quello che riguarda il riutilizzo, ma per disinfettare la mascherina in tessuto in modo corretto è necessario lavarla dopo ogni utilizzo a 60°C in lavatrice con sapone igienizzante e disinfettante.

Attenzione però: il continuo lavaggio può indebolirne il filato, causando una riduzione delle performance protettive. Non è consigliato, quindi, lavare la mascherina in tessuto più di 6-7 volte.

Ricorda che, prima di sanificare la mascherina, qualsiasi essa sia, è essenziale lavarsi bene le mani secondo la procedura illustrata dall’OMS, che permette di eliminare virus e batteri.

Sullo shop online di VolaFarma puoi trovare sia il gel igienizzante, utile quando non abbiamo a disposizione acqua e sapone, che le mascherine chirurgiche, in confezioni da 10 pezzi, ma anche le mascherine FFP2 senza valvola, in confezioni da 5 pezzi.