Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Fibromialgia

Fibromialgia

Patologia reumatica cronica che causa forti dolori a muscoli e nervi, senza intaccare le articolazioni. Scopri tutti i sintomi della fibromialgia

19/07/2022 13:59:00 | Volafarma

Che cos’è la fibromialgia

La fibromialgia è una patologia reumatica, cronica, extra-articolare, caratterizzata da forti dolori all’apparato muscolo-scheletrico. I sintomi della fibromialgia colpiscono tutte le strutture del corpo umano costituite da fibre, come muscoli, nervi e tendini e, poiché molte manifestazioni cliniche compaiono contemporaneamente, è definita anche come sindrome fibromialgica. Il disturbo può comparire in maniera graduale e aggravarsi con il tempo o insorgere dopo un evento scatenante, come un trauma fisico, un’infezione o uno stress psicologico. La fibromialgia, in genere, colpisce molto di più le donne rispetto agli uomini, con un rapporto di circa 9:1.

Sintomi: come si manifesta la fibromialgia

La manifestazione clinica principale di questa patologia è il dolore, sordo e costante, che diventa più forte quando si esercita una pressione su specifici punti del corpo, chiamati punti sensibili, che sono essenziali anche per ottenere una diagnosi. A differenza dell’artrite, con cui viene spesso confusa, la fibromialgia non causa infiammazione e degenerazione delle articolazioni poiché colpisce solo le parti molli dell’apparato locomotore come tendini, muscoli e nervi. Tra i sintomi della fibromialgia troviamo:

- Dolore cronico 
- Gonfiore 
- Nevralgie (trigemino, nervo sciatico)
- Rigidità 
- Debolezza
- Aumento della tensione muscolare 
- Colon irritabile 
- Stress e ansia

Il dolore è concentrato maggiormente su collo, spalle, braccia e gambe ma può coinvolgere tutto il corpo.

Fibromialgia: cause

Le cause alla base della fibromialgia non sono ancora del tutto note ma si ritiene che siano coinvolti diversi fattori, da un’alterazione della percezione del dolore, a fattori psicologici e ambientali. In un recente studio, condotto proprio da ricercatori italiani, è stata inoltre segnalata la presenza di una componente autoimmune che porta all’insorgenza di fibromialgia. In altri casi, questi sintomi fanno la loro comparsa dopo un trauma fisico, come un intervento chirurgico o una frattura, dopo un’infezione o dopo un forte periodo di stress. Proprio a sostegno di ciò, è stata riscontrata una correlazione tra fibromialgia e DPTS (disturbo post traumatico da stress). Tra le cause della fibromialgia possiamo annoverare:

- Genetica 
- Traumi ripetuti 
- Stress
- Interventi chirurgici 
- Artrite reumatoide 
- Altre patologie reumatiche 
- Infezioni 

Una delle componenti di questa patologia, che rende il dolore così forte e debilitante, sembrerebbe essere dovuta al modo in cui la fibromialgia influenzi i centri di percezione del dolore, causando un’iperattività dei neurotrasmettitori che diventano particolarmente sensibili agli stimoli dolorosi.

Fibromialgia: rimedi

Ad oggi, non esistono cure per la fibromialgia che siano risolutive. Tuttavia, il trattamento farmacologico, unito ad esercizi di fisioterapia, può migliorare moltissimo la condizione. La terapia per la fibromialgia prevede l’impiego di farmaci antinfiammatori come Brufen o compresse rivestite di Moment per attenuare il dolore. Possono essere impiegati anche farmaci ad uso topico, come Antidolorifico gel Fastum. Nelle manifestazioni più gravi si impiegano farmaci antiepilettici e antidepressivi, sia per placare gli stimoli dolorosi derivati dall’attività dei neurotrasmettitori che per lavorare sulla sfera psicologica del soggetto, riducendo lo stress e l’ansia. Inoltre, per migliorare la qualità del sonno e avere un riposo prolungato, è possibile far uso di Melatonina e Valeriana Act, che riduce il tempo per addormentarsi e dona un sonno ristoratore.

Consigli per la fibromialgia

Nonostante la riluttanza dei pazienti a compiere attività fisica, a causa del dolore, il movimento migliora rapidamente la condizione e dona sollievo ai soggetti che soffrono di fibromialgia. A tal proposito, praticare yoga ha un’efficacia riconosciuta. Anche la dieta svolge una parte importante. Mantenere uno stile di vita sano, limitando l’assunzione di zuccheri, carne rossa e proteine animali a favore di frutta e verdura aiuta a migliorare la propria condizione. Inoltre, è possibile completare la dieta utilizzando un integratore per la fibromialgia, come un multivitaminico con sali minerali. 

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...