Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

 

Fiato corto e stanchezza: ecco le cause del respiro affannoso

Fiato corto e stanchezza: ecco le cause del respiro affannoso

Le cause del respiro affannoso possono portare altri sintomi fastidiosi da gestire durante la quotidianità. Ecco allora cosa fare in caso di fiato corto e stanchezza.

15/02/2022 10:38:00 | Volafarma

Cause del respiro affannoso: a cosa è dovuta la stanchezza frequente?

Stanchezza, fiato corto e spossatezza sono sintomi piuttosto comuni che spesso tendiamo a sottovalutare. Infatti, sono disturbi normalissimi che, nella maggior parte dei casi, sono legati a dei semplici malanni di stagione. Se persistono nel tempo però possono anche nascondere una patologia più seria. Una delle cause del respiro affannoso può essere di fatto anche una bronchite. Questa patologia è infatti preceduta da raffreddore e influenza e colpisce i bronchi. Ma oltre alla bronchite quali sono le altre cause del fiato corto? Ecco le più frequenti.

 

Respiro affannoso: le cause più comuni

Respirare in maniera affannata quando si fa movimento oppure si prende uno spavento è una reazione normale del nostro corpo. Anche quando si ha il naso chiuso è normale avere un po’ il fiato corto. Quando però il respiro affannoso si presenta di frequente e in maniera continuativa è bene approfondire la situazione in accordo con il medico curante. Vediamo le cause più comuni che possono provocare un respiro più affaticato:

- Bronchite
- Asma
- Allergie
- Ansia
- Attacchi di panico
- Obesità
- Polmonite
- Disturbi cardiaci
- Patologie dei polmoni
- Inalazione di sostanze tossiche

 

Come contrastare le cause del respiro affannoso?

Se il fiato corto è causato da problematiche lievi come un raffreddore o un’influenza puoi provare a contrastarne i sintomi con alcuni prodotti pensati proprio per farti tornare a respirare bene. Sono utili anche per aiutare il benessere delle vie respiratorie ed evitare che un semplice malanno di stagione sfoci in qualcosa di più serio come una infiammazione ai bronchi. Ecco quali sono i più efficaci:

- Integratori: quando le vie respiratorie sono intasate e si fa fatica a respirare bene può essere di aiuto assumere alcuni integratori specifici che possono attenuare i fastidi legati al fiato corto. Sono prodotti che hanno molteplici benefici: aiutano a fluidificare il muco e supportano le funzioni delle vie respiratorie. Sono spesso arricchiti anche di vitamine e sali minerali utili per sostenere anche il sistema immunitario. Ne è un esempio l’integratore BronchiFlu in bustine.
- Sedativi tosse: uno dei sintomi che potrebbe presentarsi in caso di respiro affannoso e muco è la tosse. Può essere grassa oppure secca ma in entrambi i casi, se frequente, non è facile conviverci. I prodotti sedativi per la tosse sono stati pensati proprio per calmare questo sintomo e aiutare a contrastarlo. Ne sono due esempi il sedativo tosse in bustine Bronchenolo e lo sciroppo NeoBorocirillina sedativo e fluidificante.

Contattaci per saperne di più sulle cause del respiro affannoso e per conoscere ulteriori prodotti per contrastare questo disturbo.

 

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...