Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Fatichi ad addormentarti? Ecco come prendere sonno velocemente

Fatichi ad addormentarti? Ecco come prendere sonno velocemente

Ansia e stress possono portare a non riposare bene durante la notte ma il buon sonno č fondamentale per affrontare al meglio gli impegni della giornata. Ecco allora come prendere sonno velocemente e tornare a dormire bene.

14/05/2021 10:21:00 | Volafarma

Come prendere sonno velocemente e tornare al buon riposo

Sei nel letto e finalmente vorresti goderti il tuo meritato riposo dopo una giornata faticosa. Nonostante la stanchezza però non riesci proprio a dormire. Come mai? Le motivazioni possono essere tante. La mancanza di sonno, infatti, potrebbe dipendere, ad esempio, da un periodo particolarmente stressante della vita oppure essere collegata ad alcune patologie come il diabete. Anche la menopausa è un periodo in cui le donne possono fare più fatica ad addormentarsi. Insomma, capire la causa dietro ad un sonno disturbato è fondamentale. Vediamo allora quali sono le motivazioni principali e quali sono i consigli migliori su come prendere sonno velocemente.

 

Perché non riusciamo ad addormentarci?

Capita a volte che il sonno proprio non ne voglia sapere di arrivare e anche quando riusciamo ad addormentarci comunque ci svegliamo più volte durante la notte. Da cosa possono dipendere questi disturbi del sonno? Ecco le cause principali:

- Stress: alcuni periodi della vita sono più stressanti di altri. Può succedere però che lo stress mentale non si fermi al giorno ma disturbi anche il sonno. Periodi di stress significano anche una produzione maggiore di cortisolo un ormone che interferisce con i processi che ci permettono di dormire. Nelle situazioni più difficili o quando il sonno è poco o addirittura assente ti consigliamo di aprire un dialogo con uno psicologo che ti potrà aiutare ad affrontare queste situazioni al meglio.
- Menopausa: durante la menopausa le donne affrontano un periodo di grandi cambiamenti ormonali. Uno dei disturbi più comuni di cui si soffre durante la menopausa, infatti, è proprio il sonno disturbato. Si fa fatica a dormire oppure si dorme a intervalli di poche ore. Questo perché anche i cambiamenti ormonali della menopausa interferiscono con i meccanismi del sonno.
- Ansia: chi soffre di stati di ansia potrebbe avere alcuni giorni in cui addormentarsi non è proprio semplicissimo. I pensieri possono prendere il sopravvento e far arrivare ad uno stato di agitazione che non permette di prendere sonno. Anche in questo caso se sono episodi che si prolungano nel tempo il consiglio è quello di parlarne con uno psicologo per capire e affrontare le cause che li provocano.
- Alimentazione: anche quello che mangiamo influenza la qualità del nostro sonno. Quando mangiamo tanto oppure mangiamo dei cibi difficili da digerire possiamo avere più difficoltà ad addormentarci.
- Attività fisica: fare sport carica il nostro organismo di energia. È sconsigliato quindi praticarlo prima di andare a dormire, piuttosto cerca di ricavarti un momento per l’attività fisica durante il giorno.
- Ritmo sonno-veglia: il ritmo sonno-veglia è l’equilibrio che fa capire al nostro corpo quando è arrivato il momento di dormire o di svegliarsi. Quando però si fanno dei lavori che prevedono dei turni notturni questo ritmo potrebbe spostarsi o addirittura invertirsi. Nei giorni in cui invece si faranno dei turni diurni si potrebbero avere delle difficoltà a dormire.

Ma allora, come prendere sonno velocemente quando si soffre di uno di questi disturbi? Vediamo alcuni consigli per prepararsi al meglio a dormire.

 

Cosa fare prima di dormire per favorire il sonno

Prendere sonno e dormire serenamente è fondamentale per recuperare le energie e affrontare una nuova giornata. Quando non riesci a dormire puoi provare a seguire alcuni di questi consigli che miglioreranno la tua predisposizione al sonno. Ecco quali sono:

- Orari regolari: quando puoi cerca di seguire degli orari il più possibile regolari per andare a dormire e svegliarti. Cerca ad esempio di svegliarti e andare a dormire più o meno sempre alla stessa ora. In questo modo il sonno sarà più costante nel tempo.
- Bere tisane: soprattutto nei casi in cui si soffre di ansia o stress concedersi un momento di relax prima di andare a dormire può essere un aiuto in più per prendere sonno. Scegli delle tisane con erbe che favoriscono il relax dell’organismo come la tisana Erbe della notte ESI oppure la tisana Serenotte Specchiasol.
- No alla tecnologia: prima di andare a dormire è sconsigliato utilizzare tablet, computer e cellulari perché la luce degli schermi può interferire con i meccanismi del sonno.
- Attenzione alle sostanze eccitanti: alcune sostanze come la caffeina, la teina, la nicotina e l’alcol posso alterare il buon sonno. Si tratta infatti di sostanze eccitanti che in alcune persone non permettono di raggiungere la fase del sonno profondo. In altri casi, invece, possono rendere difficile la fase dell’addormentamento. Per questo motivo sarebbe bene evitarle durante la sera.
- Integratori: oltre alle tisane esistono anche degli integratori specifici che aiutano ad addormentarsi. Molto utili per prendere sonno sono alcuni estratti naturali come la camomilla, la valeriana, la passiflora o il biancospino oppure la melatonina. La melatonina è un ormone che il nostro corpo produce naturalmente nelle ore serali per farci addormentare. Nei casi in cui la produzione di melanina viene influenzata dai fattori che sfavoriscono il sonno allora può essere utile assumere un integratore. Due esempi di integratori per dormire bene sono le gocce Ansiplus Stardea a base di estratti naturali oppure l’integratore in compresse melatonina e passiflora Sofar.

 

Contattaci per avere ulteriori consigli su come prendere sonno velocemente e per conoscere altri prodotti che favoriscono il buon riposo.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...