Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Esiste una differenza tra calazio e orzaiolo?

Esiste una differenza tra calazio e orzaiolo?

Hai notato un rigonfiamento sull'occhio ma non sai bene di cosa di tratti? Potrebbe essere un orzaiolo o un calazio. Ecco la differenza tra i due.

28/04/2022 17:37:00 | Volafarma

Scopri la differenza tra calazio e orzaiolo per individuare le cause e prevenire il disturbo

 

Hai notato un rigonfiamento o una cisti in prossimità dell'occhio? Allora potresti essere di fronte a un orzaiolo o un calazio: ma come capire se si tratta dell'uno o dell'altro?

La differenza tra calazio e orzaiolo non è sempre di facile individuazione, perché le due problematiche si presentano con sintomi e fastidi molto simili. Questi disturbi, però, sono molto diffusi fra adulti e bambini ed è indispensabile saperli riconoscere per curarli in maniera tempestiva e procedere con il giusto rimedio. Ecco, allora, alcuni consigli utili per distinguere calazio e orzaiolo.

Calazio e orzaiolo: sintomi e cause

Per capire la differenza tra calazio e orzaiolo bisogna partire dal quadro sintomatologico. Il calazio e l'orzaiolo, da non confondere con altre patologie dell'occhio come la congiuntivite, sono disturbi molto simili che si localizzano sulla palpebra superiore o inferiore e si manifestano con arrossamento, dolore e gonfiore palpebrale.

In caso di orzaiolo, è normale avvertire la sensazione di un corpo estraneo nell'occhio: si tratta del rigonfiamento di una ciste sebacea alla base delle ciglia. Questo disturbo è spesso associato a una leggera blefarite, un'infiammazione del bordo palpebrale, quindi è normale che al tatto la zona possa presentare indolenzimento. Può interessare l'interno o l'esterno della palpebra, dove è possibile che compaia un puntino bianco: trattasi del pus derivante dall'infiammazione in atto. È importante specificare che l'orzaiolo è sempre di natura infettiva, infatti è spesso causato da infezione da stafilococco. Inoltre, possono presentarsi sintomi come:

- sensibilità alla luce
- bruciore o fastidio
- arrossamento

In caso di calazio, invece, si avverte un fastidio all'occhio e può comparire un puntino bianco. La differenza è che la cisti bianca si posiziona sulla palpebra e non sul bordo ciliare come nel caso dell'orzaiolo: tale cisti può ingrandirsi nel corso del tempo, con il conseguente rigonfiamento della zona interessata. Il calazio non è mai di natura infettiva e si è osservato che si presenta in persone che seguono una dieta ricca di sale o che hanno problemi di stress e gestione dell'ansia. I sintomi del calazio possono essere:

- lacrimazione intensa
- fotofobia e occhi secchi
- sensazione di pesantezza oculare

Tendenzialmente, questi due disturbi sono passeggeri e regrediscono in maniera autonoma. Nel caso dell'orzaiolo, se l'ascesso è di dimensioni notevoli, potrebbe essere necessario la prescrizione di farmaci steroidei o creme antibiotiche. Nel caso del calazio è sufficiente espellere il pus o aspettare qualche settimana per vedere miglioramenti.

 

Come prevenire l'orzaiolo e il calazio

In generale, se si è soggetti a infezioni come il calazio e l'orzaiolo è consigliabile eseguire una corretta pulizia dell'occhio, al mattino e alla sera. Puoi eseguire dei bagni di vapore per idratare la zona con il bicarbonato di sodio: basterà aggiungerne un cucchiaino in acqua calda e direzionare il vapore nell'occhio, stando attenti a non bruciarsi. È utile, inoltre, usare un collirio lubrificante arricchito di acido ialuronico come soluzione oftalmica RenovaTre senza conservanti, adatta in caso di occhi sensibili dall'intensa azione idratante. Se si soffre di orzaiolo potrebbe esserci un problema di natura immunitaria: per questo è necessario integrare e alzare le difese immunitarie con integratori alimentari come Immuniflor, che integra le note proprietà dell'Echinacea, dello Zinco e della Vitamina C per favorire le fisiologiche difese immunitarie al fine di garantire un'ampia protezione del nostro organismo. Ricordati anche di cambiare con frequenza le lenti a contatto e di non dimenticarti mai di struccare correttamente gli occhi prima di andare a letto per evitare infezioni.

 

Ora che conosci qual è la differenza tra calazio e orzaiolo, sai come prevenire questi disturbi! Se sei alla ricerca di altri consigli o vuoi conoscere tutte le promozioni in corso sul sito di Volafarma, contattaci: un esperto è sempre a tua disposizione.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...