Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

 

Dermatite seborroica

Dermatite seborroica

La dermatite seborroica colpisce spesso il cuoio capelluto anche dei neonati (crosta lattea) e si manifesta con croste, forfora e prurito

15/11/2021 17:15:00 | Volafarma

Che cos'è la dermatite seborroica

La dermatite seborroica è una condizione infiammatoria comune delle zone cutanee in cui vi è un'elevata densità di ghiandole sebacee, solitamente colpisce il viso, il cuoio capelluto e lo sterno.

La dermatite seborroica nei bambini può manifestarsi entro i primi 3 mesi di vita, negli adolescenti e negli adulti, invece, tra i 30 e i 70 anni.

Sintomi: come si manifesta la dermatite seborroica

Solitamente i sintomi della dermatite seborroica si manifestano gradualmente, con desquamazione diffusa secca o untuosa del cuoio capelluto (forfora), con prurito di varia intensità, ma senza perdita di capelli.

La dermatite seborroica nei bambini di età inferiore a un mese può provocare un’eruzione del cuoio capelluto con croste spesse e gialle (detta crosta lattea), talvolta desquamazione dietro le orecchie e foruncoli rossi sul volto. Di frequente l’eruzione del cuoio capelluto si accompagna ad un’eruzione nell’area coperta dal pannolino (dermatite seborroica genitale).

Nei bambini più grandi e negli adulti la dermatite seborroica provoca la forfora e a volte desquamazione del cuoio capelluto.

Nei casi più gravi si creano, invece, protuberanze di colore giallastro/rossastro lungo l’attaccatura dei capelli, dietro le orecchie, nella zona intorno alle sopracciglia, nelle pieghe naso-labiali e sul naso, ma anche sul canale uditivo esterno, dietro le orecchie e sullo sterno.

La dermatite seborroica del cuoio capelluto si distingue da altre patologie come:

- Dermatite atopica del cuoio capelluto, che in genere si manifesta per la prima volta con desquamazione fine, bianca e secca, diversa quindi dalla desquamazione giallastra e grassa della dermatite seborroica.
- Psoriasi del cuoio capelluto, che provoca placche eritematose e squamose nettamente demarcate.
- Rosacea sul viso con eritema e papule, ma non con desquamazione.

Dermatite seborroica: cause

L'incidenza e la gravità della dermatite seborroica possono essere determinate da:

- fattori genetici,
- stress fisici o psichici
- clima (di solito peggiora con il freddo).

A volte può essere preceduta o accompagnata dalla psoriasi (o sebopsoriasi) che può comparire più di frequente e con intensità maggiore tra i pazienti affetti da patologie neurologiche, in particolare il morbo di Parkinson, dovuta a cambiamenti nell'attività delle ghiandole sebacee.

Dermatite seborroica: rimedi

Il trattamento della dermatite seborroica comprende shampoo e creme antimicotiche, ma anche soluzioni a base di corticosteroidi.

Negli adulti e negli adolescenti il cuoio capelluto può essere trattato con uno shampoo al ketoconazolo come Spendor 2% di Lanova Farmaceutici, un prodotto indicato per curare la forfora e le infezioni del cuoio capelluto per dermatite seborroica.

I capelli devono essere lavati due volte per 2-3 settimane, per evitare la ricomparsa dei sintomi va continuato il trattamento ogni settimana, ma se, nonostante gli shampoo specifici, non si ha sollievo dal prurito, si può applicare una soluzione a base di corticosteroidi.

Per la cura della dermatite seborroica nelle aree non terminali pilifere (come pieghe nasolabiali, aree post auricolari, sterno) è utile utilizzare trattamenti in crema come Nizoral 2% n genere più adatto nelle zone in cui ci sono peli o capelli.

Nel caso dei neonati si deve lavare quotidianamente il cuoio capelluto con uno shampoo delicato per bambini come RestivOil Baby, fino a quando la spessa eruzione squamosa scompare. Per togliere la crosta lattea si può intervenire applicando nelle aree interessate dell’olio d’oliva, è necessario strofinare delicatamente con uno spazzolino morbido.

Consigli per la dermatite seborroica

Per trattare la dermatite seborroica in modo naturale si consiglia di utilizzare aceto di sidro di mele, in quanto aiuta a disinfettare e sfiammare il cuoio capelluto. Si procede lavando prima i capelli con uno shampoo neutro e poi utilizzando aceto diluito in acqua, da applicare sulle zone colpite dalla dermatite e lasciando agire per alcuni minuti prima di risciacquare.

Può essere anche utile un trattamento con olio d’oliva, da lasciare in posa sui capelli per circa un’ora e successivamente, attraverso un pettinino, si procede alla rimozione delle croste.

Per prevenire la dermatite seborroica è molto importante agire anche dall’interno, attraverso una dieta adeguata che comprenda cibi dal potere antinfiammatorio e che aiutino il sistema immunitario, come verdure a foglia verde, pomodori, fragole e mirtilli, agrumi, peperoni, mandorle e cibi ricchi di vitamina E, come l’avocado.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...