Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Come combattere la digestione lenta durante le feste natalizie

Come combattere la digestione lenta durante le feste natalizie

La digestione lenta può creare dei fastidi soprattutto durante le feste natalizie. I pasti pesanti infatti potrebbero peggiorare questo problema. Ecco allora cosa fare per digerire meglio anche dopo un pasto ricco e abbondante.

15/12/2021 15:20:00 | Volafarma

Digestione lenta? Ecco cosa fare per digerire meglio durante il Natale

Aperitivi, cene e cenoni sono il leit motiv del periodo di Natale, un continuo di incontri e assaggi che spesso ribalta le nostre abitudini e mette a dura prova il nostro apparato digerente.

Potrebbe quindi accadere di avvertire una digestione lenta che può essere accompagnata anche da dolori all’addome e gonfiore.

Quando si mangiano cibi elaborati in grandi quantità, infatti, è normale sentirsi così, anche se solitamente non si hanno problemi a digerire. Nel tuo caso, se invece soffri già di questo disturbo o altri ad esso collegati, come per esempio la steatosi epatica, quindi, il cosiddetto fegato grasso,  ti consigliamo di avere un occhio di riguardo in più per affrontare le festività al meglio. Certo, schivare le prelibatezze di Natale sarà difficile, ma ci sono alcuni accorgimenti che puoi seguire facilmente, vediamo insieme quali.

 

3 consigli per sentirsi più leggeri

Per combattere la difficoltà di digestione non bisogna eliminare del tutto i pasti pesanti, anche perché durante le feste sarebbe un obiettivo poco realizzabile. Piuttosto puoi fare attenzione a:

- Pasti precedenti: per non far arrivare l’apparato digerente già appesantito ai pasti di Natale, segui un’alimentazione sana durante i pasti precedenti. Ad esempio, prima del pranzo di Natale fai una colazione leggera, magari con una tisana, yogurt e dell’avena. Stesso discorso vale per le cene della Vigilia e di Capodanno: oltre a una colazione leggera, anche per il pranzo scegli dei cibi sani, come carne bianca, pesce o legumi, accompagnati da tanta verdura. In questo modo ti sazierai e al contempo riuscirai a digerire poi con meno difficoltà i pasti più pesanti.
- Digiuno: spesso quando si mangia pesante si pensa che per compensare sia necessario stare a digiuno. Niente di più sbagliato! Il digiuno, infatti, oltre a non rendere meno pesante il cibo che si mangerà in seguito, provoca anche più fame. Quindi, se avevi in programma di non esagerare con le quantità, probabilmente sarà più difficile farlo dopo non aver mangiato nulla per tutto il giorno o aver saltato un pasto.
- Pasti pesanti: per non avere ogni giorno una digestione lenta e appesantita, cerca di concentrare i cibi più conditi solo in alcuni giorni. Evita, quindi, di mangiare tanto pesante se, ad esempio. esci fuori a cena per gli auguri di Natale e, quindi, non sovraccaricare per tanti giorni consecutivi stomaco e fegato.

 

Quali sono i sintomi di una cattiva digestione?

Chi soffre di digestione lenta spesso si trova a dover combattere questi sintomi:

- Bruciore di stomaco.
- Dolore all’altezza dello stomaco oppure al fegato.
- Acidità di stomaco.
- Gonfiore all’addome e meteorismo.
- Eruttazioni.
- Senso di pesantezza.
- Bocca amara.
- Stitichezza o diarrea.

 

Digestione lenta: cosa fare per digerire meglio anche a Natale

Oltre a stare attenti a quello che si mangia per aiutare la digestione si possono provare alcuni rimedi. Ecco quali sono quelli più efficaci:

 - Prodotti per digerire meglio: l’apparato digerente può essere aiutato anche tramite dei prodotti specifici, pensati proprio per alleviare i sintomi della cattiva digestione. È il caso dello sciroppo Bianacid Digestion di Aboca che con i suoi estratti naturali aiuta ad andare in bagno e allo stesso tempo protegge la mucosa dello stomaco. Altro esempio sono le compresse digestione difficile Isypan, che oltre a contrastare la difficoltà di digestione aiutano anche ad eliminare i gas da stomaco e intestino.
- Infusi: bere una tisana calda a fine pasto dà sollievo a stomaco e intestino e aiuta la digestione. È un rimedio spesso sottovalutato che, però, è utile anche in caso di dolore all’addome, infatti, il calore della tisana rilasserà le strutture degli organi dell’apparato digerente diminuendo i fastidi. Per avere ancora più benefici, scegli un infuso a base di erbe che fanno bene alla digestione, come il finocchio, la camomilla o la melissa. Un esempio è la tisana al finocchio Specchiasol.

Contattaci per saperne di più sulla digestione lenta e per conoscere altri rimedi per aiutare stomaco, intestino e fegato.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...