Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Come aumentare ferro e ferritina nel periodo della gravidanza

Come aumentare ferro e ferritina nel periodo della gravidanza

Durante la gravidanza č importantissimo monitorare i livelli di ferro e ferritina. Ecco tutti i metodi per aumentarne i valori agevolmente

17/01/2023 10:11:00 | Volafarma

Perché aumentare ferro e ferritina durante la gravidanza è importante e come farlo

Sei in dolce attesa e sei preoccupata a causa di valori particolarmente bassi di ferro nel tuo sangue? Non agitarti, poiché si tratta di una condizione molto frequente con la quale hanno a che fare almeno il 40% delle donne in stato interessante.

Tuttavia, non è da sottovalutare un basso livello di ferro nel sangue, soprattutto se si è in gestazione: infatti, valori eccessivamente carenti potrebbero portare conseguenze gravi. Per fortuna aumentare ferro e ferritina (la proteina responsabile dell’immagazzinamento del ferro nell’organismo, specialmente nel fegato e nella milza) non è affatto complicato.

Ecco, dunque, una semplice guida assieme ad alcuni consigli da seguire per ripristinare i valori nel sangue durante il periodo di gravidanza.


Ecco come riconoscere i primi sintomi di una carenza di ferro

La carenza di ferro è una patologia che si identifica con il nome di anemia.

Nelle sue prime fasi, però, essa non dà segni tangibili della sua presenza, tanto da manifestarsi, almeno inizialmente, in maniera asintomatica, oppure con effetti così poco evidenti da potersi confondere con quelli “classici” della gravidanza, come:

- bassa temperatura corporea;

- battito cardiaco irregolare;

- difficoltà di concentrazione;

- dispnea (mancanza del respiro sotto sforzo);

- irritabilità;

- mal di testa;

- pallore della pelle e delle labbra;

- stanchezza;

- vertigini.

Tuttavia, l’unico metodo valido per verificare l’eventuale insorgenza di una carenza di ferro è quello di effettuare le analisi del sangue che, comunque, fanno parte del ventaglio di accertamenti di routine da svolgere durante la fase prenatale.

Dopo il prelievo, i medici eseguono diversi test per accertarsi dell’adeguata presenza di globuli rossi nel sangue. Infatti, lo screening prevede la verifica dei livelli di due valori fondamentali: l’emocromo, ossia la concentrazione di emoglobina nel sangue e la ferritina, cioè le riserve di ferro disponibili nel corpo.


Cosa comporta la carenza di ferro e ferritina in gravidanza?

Durante la gravidanza, il fabbisogno giornaliero di ferro nella donna è di 30 mg. Una dose cospicua, se rapportata ai 18 mg di una donna non incinta. Proprio per questo, è bene tenere sotto controllo il valore per evitare che l’anemia abbia conseguenze anche sul feto, come il rischio di parto prematuro o la possibilità che il bambino abbia un peso troppo basso.

È dalla 28° settimana che l’esame dell’emocromo va ripetuto regolarmente. Infatti, durante questo periodo aumenta significativamente il rischio di anemia gravidica e, dunque, conoscere la concentrazione di emoglobina è molto importante, visto che ci si avvicina al parto e si possono perdere considerevoli quantità di sangue. Inoltre, se la partoriente è già anemica, si può anche far ricorso alla trasfusione.

Dunque, per evitare rischi durante la gravidanza è bene monitorare questo come altri valori molto importanti per la salute della mamma e del feto.


Come aumentare ferro e ferritina con rimedi efficaci, semplici e naturali

Per fortuna, simili situazioni sono piuttosto frequenti e i controlli costanti aiutano a ovviare eventuali carenze di ferro.

Il primo è più valido consiglio è quello di seguire un’alimentazione bilanciata che fornisca le necessarie quantità di ferro; è quindi necessario puntare su una dieta ricca di cereali, verdure a foglia verde, pesce, legumi, carne e uova. Tuttavia, può rendersi necessario il ricorso agli integratori.

Essi, infatti, arricchiscono agevolmente la dieta di una donna in gravidanza e gli integratori naturali sono comodi, pratici e privi di rischi. Ottimo, ad esempio, Ferrolat in capsule o l’integratore Donna Life Gravidanza, ma se preferisci il  formato liquido puoi provare Ferrodep Erbozeta.

Ora che sai come aumentare ferro e ferritina, consulta il catalogo di Volafarma per ricercare altri prodotti che possano fare al tuo caso, oppure contattaci per avere l’aiuto di un esperto e ottenere tutte le informazioni necessarie per aumentare il livello di ferro e ferritina nel tuo organismo.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...