Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Calli duroni occhi di pernice: come distinguerli e trattarli

Calli duroni occhi di pernice: come distinguerli e trattarli

Calli, duroni e occhi di pernice non ti danno tregua? Segui i nostri consigli per imparare a riconoscerli e a sconfiggerli definitivamente.

16/08/2022 12:10:00 | Volafarma

Alle prese con calli, duroni e occhi di pernice? Ecco i rimedi per combatterli

Le scarpe che hai appena acquistato sono belle, ma troppo strette e si sono formati ispessimenti dolorosi sulla pelle?

Molto probabilmente si tratta di calli, che si formano soprattutto quando si cammina con scarpe scomode, ma possono comparire anche sulle mani, ad esempio a causa di attrito o sfregamento. 

Prevenire e trattare calli, duroni e occhi di pernice è importante, non solo per ragioni estetiche, ma anche di salute, visto che questi inestetismi rendono più difficile camminare e quindi avere una postura corretta a causa della ruvidità cutanea.

Ecco allora una serie di consigli che puoi mettere in pratica da subito con ottimi risultati!

Calli, duroni e occhi di pernice: ecco come riconoscerli

Quando si parla di ispessimenti cutanei, una delle domande più frequenti è: “ma è un callo o un durone?”.  Effettivamente, la loro somiglianza può trarre in inganno.

Vediamo allora qual è la differenza tra calli, duroni e occhi di pernice, per poterli trattare al meglio:

 

- I calli sono aree di cute indurita, che si trovano su aree superficiali e ridotte, in genere in corrispondenza dei palmi delle mani, delle piante dei piedi oppure di sporgenze ossee (come il calcagno).
- I duroni, al contrario dei calli, presentano un’estensione maggiore e una cute più secca e rigida, che si sviluppa sull’avampiede, tra le dita dei piedi o sul dorso delle dita e si accompagna a una sensazione di bruciore.
- L’occhio di pernice è facile da riconoscere, perché si presenta come un piccolo callo perfettamente circolare, ruvido e duro al tatto, di colore tendente al giallognolo e con al centro un puntino più scuro. Si manifesta più spesso sulle dita dei piedi o tra le dita


Adesso che hai imparato a distinguere calli, duroni e occhi di pernice, ti starai chiedendo come prevenirli e rimuoverli efficacemente. Di seguito troverai tutti i rimedi per tornare ad avere una pelle morbida e liscia!

Calli dolorosi? Prevenzione è la parola chiave!

Prima di passare ai trattamenti per eliminare calli, duroni e occhi di pernice, è importante che tu sappia come prevenirli, per evitare che possano tornare.

Infatti, generalmente il callo ritorna, se la fonte di pressione che lo causa rimane.

La soluzione è spesso quella di cambiare il tipo di calzatura, oppure utilizzare imbottiture, fino a quando non è possibile sostituire le scarpe. Ovviamente, le scarpe ideali sono quelle della misura giusta e comode, con tacco basso e suola morbida, che non stringono e non sfregano.

Soprattutto se si deve stare in piedi tanto tempo, o camminare molto a causa dell’attività lavorativa, cuscinetti per tallone e solette morbide potrebbero aiutare ad alleviare la pressione sui piedi.

Una sudorazione eccessiva, o l’utilizzo di scarpe troppo strette, possono provocare anche fastidi più gravi, come ad esempio la micosi dei piedi.

Come trattare i calli ai piedi: 5 rimedi per ritrovare elasticità e morbidezza

Solitamente calli e duroni non portano a complicazioni, ma è importante porvi rimedio per evitare che la situazione peggiori.

Per eliminarli definitivamente puoi seguire questi 5 rimedi da adottare anche in casa:

1. Pediluvio

Almeno una volta a settimana, è utile farlo: basta riempire una bacinella con acqua tiepida, mettere 3 cucchiai di bicarbonato, poi lasciare i piedi (o il piede) in ammollo per una decina di minuti. Una volta terminati i dieci minuti, togliere i piedi dall’acqua e asciugare bene. Per ammorbidire la pelle, puoi utilizzare i sali per pediluvio Allga, che riattivano la circolazione e favoriscono il rinnovamento cutaneo.

2. Pietra pomice

Usata subito dopo una doccia o un pediluvio, la pietra pomice permette di levigare la pelle e rimuovere i calli, i duroni e la pelle morta che finisce con ispessire e causare dolorose screpolature.

3. Impacco ammorbidente

Dopo il pediluvio è consigliabile preparare un impacco ammorbidente per i tuoi piedi, che puoi realizzare anche con ingredienti presenti nella tua dispensa. Un esempio? Mescola in una ciotola 2 cucchiai di olio d’oliva, il succo di due limoni, un paio di gocce di olio essenziale di tagete e un po’ di bicarbonato e lascia in posa per 10 minuti. Infine, risciacqua e asciuga accuratamente.

4. Crema specifica

I calli possono essere ostinati se non vengono trattati con costanza, per questo è importante curarli quotidianamente con una crema dalla formulazione mirata per ritrovare morbidezza ed elasticità. Come, ad esempio, la crema per calli Tecniwork, a base di acido salicilico e allantoina, che riducono e ammorbidiscono gli ispessimenti.

5. Usare un apposito cerotto per i calli più tenaci

I cerotti offrono un sollievo immediato per i calli più dolorosi, soprattutto quelli posizionati sul tallone, che rendono difficile camminare. Per esempio, i cerotti per calli duri Scholl rappresentano un trattamento callifugo molto semplice da utilizzare: basta posizionare il dischetto sulla parte centrale del callo con la parte adesiva rivolta verso la pelle, per poi coprirlo con l’apposito cerotto. In poche ore danno sollievo e via via il dolore si attenua, fino a sparire del tutto.

Ora che sai come trattare calli, duroni e occhio di pernice, consulta il nostro catalogo per trovare prodotti esfolianti, creme per ammorbidire la pelle indurita, così come cuscinetti e cerotti da applicare sulle aree dolenti.

Se hai dei dubbi, contattaci e i nostri farmacisti ti aiuteranno a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze!

 

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...