Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Bronchite

Bronchite

La bronchite è un’infiammazione dei bronchi molto comune e spesso compare come conseguenza di raffreddore o influenza

15/11/2021 17:26:00 | Volafarma

Che cos'è la bronchite

La bronchite è un’infiammazione dei bronchi che, solitamente, si manifesta nelle stagioni fredde ed è spesso accompagnata da raffreddore, mal di gola o influenza.

La forma acuta della patologia infiammatoria ai bronchi è legata a infezioni di origine batterica (come streptococchi, stafilococchi, diplococchi) o virale. In genere, la bronchite è una malattia lieve che scompare da sé nel giro di un paio di settimane.

Se il danno causato dall’infezione dei bronchi diventa permanente, la malattia degenera in un’infiammazione cronica dei bronchi e dura almeno 3 mesi all'anno e successivamente si presenta per almeno due anni consecutivi. La bronchite cronica è una malattia più grave e debilitante perché compromette le capacità lavorative e funzionali dell'individuo che ne è affetto.

Nei soggetti asmatici la bronchite si associa all’asma (bronchite asmatica).

Sintomi: come si manifesta la bronchite

Bronchite, come riconoscerla? Il principale sintomo della bronchite è la tosse secca, che degenera nel giro di 3 o 4 giorni in tosse grassa. Altri sintomi possono essere:

- difficoltà respiratorie (respiro sibilante, fiato corto),
- difficoltà motorie nell'allargare le braccia e il torace (dolori articolari e al torace),
- produzione di catarro,
- congestione nasale,
- febbre,
- spossatezza generale,
- raffreddore e sinusite,
- faringite.

Bronchite: cause

La bronchite acuta è di origine batterica o virale e, nella maggior parte dei casi, a causare l’infezione sono gli stessi virus che provocano un comune raffreddore o un’influenza.

Anche fattori ambientali come sostanze irritanti (polveri irritanti degli ambienti lavorativi, smog delle città) o fumo di tabacco possono scatenare la bronchite, che può successivamente degenerare nella forma cronica, quest’ultima è soprattutto causata dal fumo sia attivo (persone che fumano attivamente), che passivo (persone che inalano passivamente il fumo).

In altri casi, la bronchite cronica è una conseguenza di infiammazioni croniche delle prime vie aeree (riniti, rinofaringiti) o da turbe della ventilazione e circolazione polmonare

Bronchite: rimedi

Come si cura la bronchite? Di solito, la bronchite acuta si risolve in pochi giorni con assoluto riposo e con i farmaci specifici per sciogliere il muco e favorire l’eliminazione del catarro, con l’aiuto di:

  • farmaci espettoranti, che stimolano l’espulsione del muco attraverso la tosse;
  • farmaci mucolitici come Fluimucil Mucolitico;
  • farmaci mucoregolatori, che rendono il muco meno viscoso e più liquido.

Tutti questi farmaci sono generalmente disponibili in diverse forme, dalle compresse al più diffuso sciroppo per la tosse, fino alle bustine da sciogliere in acqua.

Se si vuole conoscere come curare la bronchite senza ricorrere a farmaci, è bene sapere che esistono diverse cure fitoterapiche e naturali, infatti, i rimedi naturali per la bronchite possono essere:

Consigli per la bronchite

Chiunque può essere colpito dalla bronchite, anche se sono più esposti a tale malattia i fumatori e le persone a contatto con sostanze irritanti e inquinanti.

Ai primi sintomi di infezione dei bronchi si consiglia di bere molto, riposare e ripararsi dal freddo, utilizzando un umidificatore per ambienti, oltre il consiglio di fumare e non esporsi a fumo passivo.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...