Spedizione GRATUITA per ordini superiori a 69,90€

Ipotensione

Ipotensione

Tutte le cause e i rimedi per l'ipotensione, una condizione caratterizzata da abbassamento dei livelli di pressione arteriosa

03/08/2022 15:56:00 | Volafarma

Che cos’è l’ipotensione 


L’ipotensione, chiamata comunemente pressione arteriosa bassa, è una condizione caratterizzata da valori pressori inferiori alla norma, in una situazione di riposo. Per tradurla in termini numerici, l’ipotensione si manifesta quando un individuo presenta una pressione arteriosa al di sotto dei 90/60 mmHG. La pressione arteriosa è la forza che il sangue esercita contro le pareti dei vasi sanguigni, in seguito dell’azione di pompa del cuore e il suo valore dipende da vari fattori, tra cui: forza di contrazione del cuore, quantità di sangue in uscita e numero di battiti del cuore al minuto. Seppur meno frequente e meno grave dell’ipertensione, la pressione bassa può comunque causare non pochi disagi. Generalmente, tra i vari tipi di ipotensione se ne riconoscono 3 più importanti:

- Ipotensione ortostatica: nota anche come ipotensione posturale, si verifica con l’improvviso passaggio da una posizione seduta o sdraiata a quella eretta.
- Ipotensione postprandiale: avviene successivamente ai pasti e colpisce maggiormente gli anziani e chi soffre di disfunzioni del sistema nervoso autonomo. 
- Ipotensione neuromediata: si manifesta dopo lunghi periodi trascorsi in piedi o a seguito di forti emozioni (paura).

Sintomi: come si manifesta l’ipotensione


Nella maggior parte dei casi, l’ipotensione risulta asintomatica e non genera problemi. In realtà, mentre per quanto riguarda i valori della pressione alta, superata una determinata soglia si corre ai ripari per evitare conseguenze spiacevoli, i valori della pressione bassa rientrano in un range di riferimento che può variare di soggetto in soggetto a seconda della predisposizione e delle condizioni fisiche. Quando si manifestano, i sintomi dell’ipotensione sono:

- Vertigini
- Confusione
- Visione offuscata
- Senso di svenimento 
- Nausea e vomito 
- Palpitazioni 
- Senso di instabilità

Quando l’ipotensione è di grado severo, gli organi del soggetto interessato possono non ricevere la quantità di sangue necessaria per il loro corretto funzionamento. Tutto ciò può portare ad uno stato di shock dell’organismo, caratterizzato da pallore, respirazione poco profonda e polso debole e, se non si interviene subito, questo stato può risultare anche fatale.


Ipotensione: cause 


Prima di andare a sviscerare i motivi alla base dell’ipotensione, è bene ricordare che la pressione arteriosa subisce dei cali temporanei durante tutto l’arco della giornata, a seguito di eventi specifici come: il sonno, la digestione del cibo, momenti di relax e ritrovarsi in posti particolarmente caldi. I fattori che causano ipotensione sono tantissimi e, possiamo dividerli in fattori costituzionali e fattori patologici. Ad esempio, gli sportivi tendono ad avere una pressione più bassa ed è una caratteristica costituzionale. Tra le cause dell’ipotensione, a livello patologico, possiamo annoverare:

- Emorragie 
- Disidratazione 
- Diabete 
- Anemia
- Shock anafilattico 
- Infarto del miocardio
- Aritmie
- Embolie polmonari
- Setticemia 
- Traumi cerebrali 
- Uso di farmaci (diuretici, narcotici)

Questo elenco raccoglie solo alcune delle possibili cause di pressione bassa. L’ipotensione in gravidanza, ad esempio, è un’altra condizione molto comune in cui si verifica un abbassamento dei valori a causa della vasodilatazione periferica indotta dal progesterone, un ormone sessuale fondamentale per la crescita del feto.

Ipotensione: rimedi


Per individuare i rimedi per l’ipotensione è necessario, prima di tutto, scoprire la causa che porta a questo abbassamento dei valori normali. Ad, esempio, se si scopre che la causa deriva dall’assunzione di alcuni farmaci, come i diuretici, è bene ridurre la dose o valutare insieme al medico di cambiare farmaco. La terapia farmacologica utilizzata per questa condizione non risulta molto efficace e, il metodo migliore per regolarizzare i valori, è quello di attuare cambiamenti nello stile di vita. Nel caso di ipotensione si può anche ricorrere all’utilizzo di integratori per la regolarità della pressione arteriosa, come le capsule pressione sanguigna Aboca o l’integratore Cardiovis pressione. Inoltre, è bene controllare i valori quotidianamente per vedere se insorgono variazioni significative. Si può effettuare tranquillamente a casa utilizzando un dispositivo di misurazione elettronico.


Consigli per l’ipotensione


Come abbiamo già visto, per tenere sotto controllo l’ipotensione è necessario un cambiamento nello stile di vita. Prima di tutto è consigliato aumentare l’apporto idrico ed evitare il consumo di alcolici e caffeina. Risulta molto utile anche indossare delle calze compressive elasticizzate che favoriscono il ritorno venoso al cuore dagli arti inferiori. L’ipotensione in estate, inoltre, è un’eventualità molto frequente per cui è fondamentale evitare di esporsi al sole diretto nelle ore più calde e reidratarsi costantemente.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...